Overwatch beta - analisi delle prestazioni

60fps quasi perfetti su PS4 e Xbox One.

Un gioco di Blizzard a 60fps: non accetteremmo nulla di meno. Grazie a un recente evento preview in cui sono state mostrate le versioni beta PS4 e Xbox One di Overwatch, è chiaro che il nuovo FPS dello sviluppatore si comporta bene su console. Il lancio di tutte e tre le versioni (compresa quella PC) è previsto per il 24 maggio, e i 60fps sono un obiettivo alla portata delle macchine di Sony e Microsoft, come si può vedere dai nostri test più in basso.

Blizzard ha già confermato che le versioni PS4 e Xbox One girano a 1920x1080 nativi, anche se con un sistema di risoluzione dinamico. Ciò significa che il pixel count di Overwatch può diminuire quando l'azione si scalda, ma assicura che il gameplay resti fluido (un compromesso che possiamo tranquillamente accettare visti i risultati finora). Nonostante questo, non abbiamo notato cali visibili nella qualità dell'immagine, e sospettiamo che la risoluzione vari raramente su PS4. Anche nelle battaglie più intense, con Junkrat sulla mappa Hanamura, il gioco resta sempre nitido. In base ai test effettuati finora, su PS4 il gioco resta a 1080p per la maggior parte del tempo.

Durante le esplosioni di mine e granate utilizzate da quest'eroe, PS4 non sembra avere difficoltà a sostenere l'aggiornamento a 60fps. È esattamente così che dovrebbe essere uno shooter competitivo: 60fps fissi, con quasi nessuna esitazione. Gli unici momenti in cui abbiamo rilevato qualche scatto è stato durante il passaggio alla visuale kill-cam, ma durante il gameplay è saltato un singolo fotogramma su PS4 in una sola occasione, durante l'utilizzo dell'abilità speciale di Junkrat. Anche con tutta l'azione concentrata nel centro di un dojo, l'aggiornamento a 60Hz non ha esitato.

Uno shooter in prima persona che gira a 60fps quasi perfetti su console? Ci piace.

Per quanto riguarda Xbox One, abbiamo provato la mappa Numbani, scegliendo ancora una volta Junkrat per mettere sotto pressione il motore di Overwatch. Anche in questo caso le prestazioni si sono mantenute sui 60fps per il 99% del tempo. Il frame-rate è quasi perfetto, e in un gioco di questo tipo i vantaggi si sentono in fatto di risposta del controller.

Xbox One non è però interamente esente da difetti, e presenta più spesso del tearing oltre che un paio di scatti in più rispetto a PS4. Le linee di tearing che compaiono su schermo quando l'azione si surriscalda possono passare inosservate, e si manifestano comunque solo in occasione degli effetti esplosivi più grandi. Con un aggiornamento spesso a 60fps, anche Xbox One offre un livello di prestazioni superbo, e nonostante il tearing anche questa versione si lascia giocare molto bene.

A causa del materiale Xbox One acquisito inavvertitamente a impostazioni differenti da quelle usate per PS4, un pixel count accurato è difficile da eseguire. È possibile che la risoluzione dinamica sia applicata più attivamente alla versione Xbox One, come già visto in altri titoli multi-piattaforma, ma dovremo esaminare più a fondo la qualità dell'immagine in seguito. La nostra esperienza con Overwatch è stata illuminante: è uno shooter bello e dall'aspetto stilizzato, e a 60fps le due versioni console reggono molto bene il confronto con quella PC. Tutto indica che Blizzard abbia preso la giusta decisione nell'ottimizzare su entrambe le macchine, e a livello tecnico il quadro è promettente in vista dell'uscita prevista per maggio.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Thomas Morgan

Thomas Morgan

Senior Staff Writer, Digital Foundry

32-bit era nostalgic and gadget enthusiast Tom has been writing for Eurogamer and Digital Foundry since 2011. His favourite games include Gitaroo Man, F-Zero GX and StarCraft 2.

Contenuti correlati o recenti

Fortnite: un grandissimo successo per la prima Open Fiber Cup

Una straordinaria partecipazione con oltre 5.200 iscritti provenienti da ogni parte d'Italia.

Esport Club lancia la prima palestra virtuale per i giocatori

L'interessante iniziativa è dedicata a tutti, dai casual gamer ai pro player.

Articoli correlati...

Esport Club lancia la prima palestra virtuale per i giocatori

L'interessante iniziativa è dedicata a tutti, dai casual gamer ai pro player.

David Beckham è ora co-proprietario di un team eSport

L'ex stella del Manchester United entra nel mondo del gaming professionistico.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza