Super Mario 64 con il Ray Tracing! La nostra prova

Il port per PC riceve un sbrilluccicante upgrade.

L'arrivo del ray tracing basato su hardware ha visto gli sviluppatori adottare generalmente un approccio ibrido combinando le tecniche di rasterizzazione standard con feature RT attentamente implementate. I videogiochi che sfruttano a pieno il Ray Tracing sono pochi ma rivisitare grandi classici vecchi di decenni con degli upgrade di Ray Tracing "pieno" rientra nella potenza dell'hardware di oggi. Abbiamo già visto Quake 2 RTX e oggi possiamo rivelare i primi passi dei lavori su una versione di Super Mario 64, apprezzatissimo classico dell'era N64, che sfrutta a pieno il ray tracing.

Il video qui sotto mostra più di mezz'ora di gameplay registrato da una anteprima tecnica di Super Mario 64 RT, un rinnovamento su PC che rimpiazza tutta l'illuminazione e i riflessi con effetti RT. Abbiamo ricevuto quella che può essere definita una build per certi versi speciale del gioco costruita sul codice sorgente fornita dall'autore Daríosamo con elementi aggiuntivi realizzati da Render96, un progetto che punta a migliorare modelli e texture di Super Mario 64 con in mente l'idea di proporre la stessa estetica SGI vista nei render precedenti l'uscita del Nintendo 64. Il progetto SM64RT è pubblico da ieri con una preview tecnica disponibile al download.

Alex Battaglia e John Linneman alle prese con una early build di SM64RT, una versione del classico Nintendo che sfrutta a pieno il Ray Tracing e che in questo caso gira su un PC dotato di una RTX 3090.

Prima di tutto due parole sulle origini del porting PC di Super Mario 64. Il titolo originale per Nintendo 64 venne decompilato e il codice sorgente venne reso disponibile dando vita a un certo numero di porting per diverse piattaforme incluso, ironicamente, quello per Nintendo Switch. Essendo open source chiunque è libero di lanciare i propri contenuti per aggiungere funzionalità al gioco e questo è esattamente ciò che Darío ha fatto in questo caso con il Ray Tracing. In termini puramente legali, il codice sorgente è facilmente disponibile e sono solamente gli eseguibili compilati che generalmente incontrano l'ira di Nintendo. È perfettamente possibile giocare a un ottimo porting su PC di Super Mario 64 e della sua nuova alternativa RT ma dovrete compilare il codice voi stessi.

La versione con Ray Tracing di Super Mario 64 si trova nelle prime fasi dello sviluppo e vede lo sviluppatore sostituire l'intero sistema d'illuminazione con Ray Tracing che garantisce una completa illuminazione globale in tempo reale con un "rimbalzo" della luce molto convincente, fino ad arrivare alle ombre che lo stesso costume di Mario genera sulla pelle del protagonista. Le ombre RT sono ovviamente state aggiunte ma le ombre 2D bitmap originali sono anche presenti dato che originariamente venivano utilizzate per motivi di gameplay. Al di là di questo, alcuni elementi di scenario del gioco originale erano bitmap 2D, non esattamente il massimo per il ray tracing. Qui è dove il progetto di Render96 fa la differenza nella nostra build con parti del gioco come gli alberi che ora sono modelli pienamente 3D progettati per imitare il render SGI del periodo, reminiscenze dello stile di show dell'epoca come Reboot.

Nonostante siano ancora le prime fasi per il progetto, parecchio del lavoro necessario è già stato effettuato al punto che, dove necessario per far funzionare l'illuminazione RT, sono state aggiunte nuove fonti luminose in maniera completamente manuale. Negli esterni ovviamente il sole è la fonte luminosa principale, a tutti gli effetti una larga sfera molto chiara piazzata nel cielo. In aggiunta a livello di illuminazione ci sono ovviamente le ombre generate dal sole renderizzate accuratamente con una morbidezza che dipende essenzialmente dalla grandezza della sfera. I materiali stessi sono caratterizzati in base alla loro riflettività ed è possibile ammirare riflessi RT molto delicati o all'estremo opposto dei veri e propri specchi. Acqua trasparenti e riflessi dei portali? Nessun problema.

Insieme a Quake 2 RTX, SM64RT rappresenta un modo affascinante per dare nuova vita a un gioco vecchio sfruttando le tecnologie di rendering all'ultimo grido. Ci sono stati alcuni annunci da parte di Nvidia riguardo Lightspeed Studios e l'upgrade dei giochi PC più vecchi a vero e proprio supporto al Ray Tracing. Non ne abbiamo sentito più nulla da un po' di tempo ormai ma incrociamo le dita nella speranza di vedere dei miglioramenti radicali di questo tipo in futuro.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Alex Battaglia

Alex Battaglia

Redattore

Ray-tracing radical, Turok technophile, Crysis cultist and motion-blur menace. When not doing Digital Foundry things, he can be found strolling through Berlin examining the city for rendering artefacts.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza