Fallout: New Vegas

La città del peccato non si ferma mai...

Il gioco è finalmente uscito. Qualora foste interessati a completarlo al 100%, vi invitiamo a consultare la nostra soluzione completa di Fallout: New Vegas!

Cosa vi viene in mente quando sentite la parola Vegas? Elvis? Ragazze squillo? Casinò straripanti di fumo e soldi? Oppure un paesaggio post-apocalittico degno di Kenshiro, con mercenari sanguinari, fucili al plasma e robot poliziotto?

Benvenuti nel mondo di New Vegas controllato da Mr. House, un misterioso governatore che mantiene l'ordine e la disciplina proprio attraverso i robot poliziotto di cui sopra, noti come i Securitrons. Queste macchine pattugliano le strade, scintillanti e popolate quanto quelle della Vegas odierna. Evidentemente non basta una semplice guerra a spegnere il divertimento, in questa città.

In altre parole, non siamo più a Washington DC. L'ambientazione per il seguito di Fallout 3 è decisamente più luminosa e meno grigia. Vegas non è stata colpita così duramente dalle bombe atomiche, quindi il cielo è ancora azzurro e i casinò sono nel pieno delle loro attività, offrendo ogni genere di servizio indirizzato allo svago personale.

Durante l'E3 abbiamo avuto modo di provare Fallout: New Vegas. Il gioco completo offrirà diversi casinò a tema, come l'Ultralux e lo squallido Gomorrah, ma purtroppo abbiamo avuto solo la possibilità di visitare The Tops, un posto piuttosto tradizionale completo di slot machine, roulette e tavoli da blackjack.

1
Selezionate l'opzione hardcore e dovrete assicurarvi che il vostro personaggio mangi, beva e dorma quanto necessario.

In New Vegas si potrà fare qualche partita a ognuno di questi svaghi, oltre a un gioco di carte fittizio chiamato Caravan e famoso in tutto il mondo. Prima di avvicinarsi a una qualsiasi di queste attività, però, sarà meglio controllare i punti fortuna accumulati, visto che saranno proprio questi a influenzare direttamente le probabilità di vittoria. Se le cose andranno nel verso giusto, sarà meglio abbandonare il tavolo finché si è in attivo, visto che i gestori dei casinò tendono a buttare fuori chi vince troppo spesso.

Saremo anche a Vegas ma ciò non vuol dire che sarà tutto perfetto. Ci sono i Securitrons, tanto per iniziare, assieme alle guardie umane che insistono sempre per perquisirvi in cerca di armi quando entrate nei casinò (è un bene, infatti, che all'esterno ci siano oscuri personaggi sempre pronti a offrire oggetti come i coltelli a serramanico, facilmente occultabili). Passando accanto a una bottiglia di whisky lasciata incustodita al bar, abbiamo selezionato l'opzione per rubarla, per ritrovarci istantaneamente sotto tiro da varie direzioni.

In un'altra postazione della fiera era possibile provare l'ambientazione delle terre selvagge e desertiche di Mojave. Si trattava di un territorio più o meno delle stesse dimensioni delle terre selvagge di DC, altrettanto desolate, ma in un modo più audace e acceso. Ciuffi di cespugli crespi spuntavano fra le rocce di un rosso vivido. Il sole martellava costantemente come un maglio, sbiancando il legno e scolorendo la tela delle tende e delle capanne dei campi base.

Queste terre sono abitate dai membri delle varie fazioni presenti in Fallout: New Vegas, che includono la Legione di Cesare, un manipolo di combattenti ben organizzati che sostengono la schiavitù e, in generale, si comportano come facevano gli antichi Romani, e la New California Republic, uno dei gruppi più grandi del gioco.

Vai ai commenti (9)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti è un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

ArticoloOri and the Will of the Wisps è un metroidvania tripla A - anteprima

Un grande passo avanti (a firma Xbox) per Moon Studio.

The Grudge - recensione

La maledizione è come un virus.

ArticoloSaletta: “I videogiochi oggi tolgono pubblico a TV e cinema” - intervista

Il presidente di IIDEA (ex-AESVI): “La competizione è sul tempo libero e quindi lo è anche sul giro d'affari”.

EA ha bannato uno YouTuber da tutti i suoi giochi e servizi online

Si tratta del pro player di FIFA Kurt 'Kurt0411' Fenech.

Articoli correlati...

Commenti (9)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza