Il Signore degli Anelli Online

Che comporterà la trasformazione in free-to-play?

Quando due mesi fa fu annunciato che Il Signore degli Anelli Online sarebbe stato lanciato nuovamente come un titolo free-to-play, nessuno si stupì più di tanto. Alla luce del successo di questo modello di business con Dungeons and Dragons Online (i cui profitti sono saliti del 500%), era infatti solo questione di tempo prima che Turbine decidesse di adottare la medesima politica.

Al di là di tutto è comunque necessario sottolineare che la notizia suscitò pareri contrastati tra gli utenti che componevano lo zoccolo duro della community. Se da un lato era infatti innegabile che lo scarso numero di utenti minasse la totale fruizione dell'esperienza, dall'altro vi era il timore che l'imminente trasformazione del prodotto avrebbe potuto snaturare la gradevole e godibile atmosfera che si era venuta a creare tra gli attuali abbonati.

In occasione di questo secondo lancio gli abbonamenti sono stati suddivisi in tre categorie: VIP (per gli abbonati attuali), Free Player e Premium Player. Che cosa significa? Semplice: tutti i nuovi utenti partiranno come Free Player ma dopo avere effettuato un singolo acquisto dal Turbine Store, diventeranno automaticamente Premium Player.

3
Frodo inizia il suo viaggio nella Terra di Mezzo.

L'esperienza di gioco e i benefit a essa collegati varieranno notevolmente tra i tre livelli di abbonamento, e proprio per questo motivo Codemasters ha fornito un intuitivo specchietto in grado di evidenziare tutte le differenze, insieme a un'esaustiva FAQ.

I neo iscritti avranno ovviamente la possibilità di accedere alle cinque classi proposte all'epoca del lancio del prodotto, mentre le due più recenti (Runekeeper e Warden) saranno sbloccate solo dopo aver effettuato un acquisto presso il Turbine Store e aver ottenuto lo status di Premium Player. Un'altra restrizione per i Free Player riguarderà poi il numero di personaggi creabili: uno per ogni account, con la possibilità di sbloccarne altri due al momento del passaggio allo status di Premium Player.

Una volta entrati nel mondo di gioco i Free Player avranno accesso a quasi tutti i contenuti già disponibili per gli abbonati, anche se con qualche limitazione; saranno ad esempio disponibili solo tre borse anziché cinque e si avrà libero accesso alla casa d'aste ma solo per acquistare poiché la vendita richiederà un account Premium.

I Turbine Point, la valuta utilizzata per gli upgrade, potranno essere acquistati o ottenuti attraverso il completamento di specifiche missioni in-game. Al momento non vi sono purtroppo informazioni definitive riguardo ai prezzi. Ad ogni modo possiamo dirvi che gli oggetti attualmente disponibili evidenziano un ottimo rapporto "qualità-prezzo"; il denaro necessario per acquistarli sembra infatti direttamente proporzionale alla qualità dei benefit conferiti o dei contenuti offerti.

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Davide Persiani

Davide Persiani

Redattore

Davide inizia a lavorare nel campo dell'editoria videoludica all'età di 16 anni. Dopo qualche anno di gavetta in Spaziogames e Play Media Company, subisce l'irresistibile fascino di Eurogamer.it.

Contenuti correlati o recenti

Xbox e Bethesda, Phil Spencer chiarisce: 'non abbiamo acquisito Zenimax'

Il boss della divisione gaming spiega tutto in un'intervista.

Nintendo Switch Pro avrà un display mini-LED?

Nuovi rumor su questa fantomatica nuova versione.

RaccomandatoGhostrunner - recensione

“Dai potenti vengono gli uomini più malvagi”.

PUBG a 60FPS su PS5 e Xbox Series X mentre Xbox Series S si 'accontenta' di 30FPS

Il gioco sta per ricevere la modalità 'Framerate Priority'.

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza