iPhone Roundup 3

Doom Resurrection, Trixel, DrawRace, Peggle.

Doom Resurrection

  • Sviluppatore: id Software
  • Prezzo: 7.99 Euro

Ridurre Doom a uno shooter su binari nel quale si ri-ammazzano centinaia di zombie, potrebbe anche non sembrare l'interpretazione più riuscita del beneamato brand FPS, tuttavia il risultato è divertente in modo sorprendente.

Impossibilitato a replicare i controlli tradizionali, lo sviluppatore Escalation Studios sposta il giocatore per gli ambienti di gioco in maniera simile a quella utilizzata da Time Crisis, con l'unico scopo di aggiustare al meglio la mira muovendo l'iPhone in su o in giù. Fuoco e schivate sono mappate rispettivamente al margine estremo destro e sinistro dello schermo.

Adattarsi all'inusuale sistema di controllo è un procedimento estremamente morbido e imparare a sparare con abilità e precisione non è così difficile come a prima vista potreste temere. In perfetto stile Doom, i nemici si muovono come sempre veloci e in gruppi numerosi. Mirare alla testa (o a barili posizionati nei pressi) vi consegnerà delle ricompense e vi aiuterà ad avvicinarvi al tempo di par previsto.

Gli altri comandi sono altrettanto intuitivi: date un colpetto sullo schermo con la punta del dito per raccogliere oggetti o munizioni, toccate il margine alto destro per ricaricare e quello sinistro per passare in rassegna le vostre armi e scegliere quella che desiderate. Quando invece lascerete avvicinare troppo uno zombi, potrete sempe scrollarvelo di dosso fisicamente.

1
House of the Doomed.

Ambientato in soli otto livelli, il problema di Doom Resurrection è la velocità con la quale lo supererete. Malgrado sia innegabilmente divertente da giocare finchè dura, finisce davvero troppo in fretta e non è certo uno di quei titoli che vi sentirete incredibilmente desiderosi di riprovare. In più, con un'etichetta che segna il prezzo a 7.99 Euro, Doom Resurrection si posiziona nella fascia dei giochi per iPhone più costosi.

Tuttavia, come dimostrazione di potenza tecnica, Resurrection può essere tranquillamente inserito nel novero dei titoli in grado di mostrare la potenza dell'iPhone come piattaforma di gioco. Grazie a uno stile grafico che ricorda Doom 3, i nemici e gli ambienti sono sufficientemente sporchi e dettagliati e offrono un'anteprima di cosa potrebbero realizzare gli sviluppatori con questa tecnica se decidessero di un numero maggiore di giochi complessi come questo e con questa tecnologia.

Al momento, però, Doom Resurrection si concretizza come una gradevole distrazione per un paio d'ore, ma manca della profondità o della longevità necessaria per prenderlo in più seria considerazione. Se volete approfondire il discorso, non perdete l'articolo dedicato a questo prodotto pubblicato su Digital Foundry. Vale pù di tante parole.

6/10

Trixel

  • Sviluppatore: Adept Games
  • Prezzo: 0.79 Euro

Non è facile riuscire a risaltare su di una piattaforma letteralmente invasa dai puzzle e anche quando realizzi qualcosa di originale o differente, non è facile farsi notare, così come per i gioctori è difficile riuscire a identificare qualcosa che valga la pena acquistare rispetto a un'idea appena passabile. Trixel riesce non solo a mettere insieme un puzzle game di grande e raffinata logica, ma a realizzare un approggio mirabilmente originale al genere. E oltretutto incredibilmente conveniente. Come tutti i grandi puzzle più puri, il concetto è incredibilmente semplice, eppure, nel momento in cui ne avrete compreso le basi, il titolo si trasforma in qualcosa che vi manderà fuori di testa.

2
Facendo scorrere le cose...

All'inizio di ogni puzzle, l'obiettivo è semplicemente quello di replicare il disegno mostrato spostando le tessere del mosaico in un numro limitato di mosse.

All'inizio il movimento è limitato a quattro direzioni di base, ma con il proseguire del gioco, potrete muovere anche diagonalmente, mentre i buchi nel quadro vi consentiranno di teletrasportarvi da una parte del puzzle all'altra. Di tanto in tanto vi capiterà anche di imbattervi in cristalli che permetteranno di rifare alcune mosse, o persino di saltare interi puzzle.

dopo appena dieci minuti di gioco sarete conquistati da Trixel e non vedrete l'ora di procedere più in profondità per scoprire cosa ha da offrire. Da un lato è un perfetto passatempo che consente ai lunghi viaggi dei pendolari di essere meno noiosi, dall'altro, sarà davvero difficlle riuscire a smettere di giocare e potreste rischiare di mancare la vostra fermata.

8/10

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Stefano Vanini

Stefano Vanini

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Project Shaolin sarebbe un action RPG esclusiva Xbox a tema Wu-Tang Clan

Emergono nuovi dettagli su Project Shaolin che sarebbe sviluppato da BrassLion Entertainment.

Halo Infinite oggi mostrerā finalmente la campagna single player! Appuntamento tra poche ore

Dettagli e orario dell'evento che rivelerā la campagna di Halo Infinite.

Essenziale | Age of Empires IV recensione - Ritorno a nuove origini

Dalle basi del secondo episodio al futuro della saga.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza