Kena Bridge of Spirits - La soluzione della missione L'Amore di Taro e tutti i Santuari

Come completare l'Amore di Taro e tutti i santuari.

Di norma, in Kena: Bridge of Spirits il flusso di gioco scorre in modo piacevole senza troppi intoppi, tenendo un ritmo più che piacevole per tutta la durata del gioco, con alcune sezioni sicuramente più riuscite di altre. Tralasciando per un attimo i combattimenti, il resto del gioco vi vedrà impegnati in lunghe sessioni di esplorazione alla ricerca di collezionabili e strade secondarie che nascondono segreti.

Una delle missioni principali, per poter proseguire, vi metterà davanti l'obbiettivo di purificare dei santuari per poter così procedere verso il combattimento con Taro, il primo spirito da salvare. Abbiamo deciso quindi di accompagnarvi nella risoluzione di questa missione che potrebbe creare non pochi problemi a chi non osserva l'ambiente con attenzione. Dobbiamo ammettere che questa porzione di gioco non brilla per chiarezza lasciando spaesati i giocatori, ed ecco quindi che veniamo in vostro soccorso.

Ne L'amore di Taro, come detto poco prima, dovremo raggiungere 4 punti specifici della mappa nella regione dell'Albero di Taro e la Foresta Dimenticata, purufucando i santuari intrappolati dalla corruzione.

Santuario dell'Acqua

In questo caso dopo aver pulsato qualche volta intorno all'area vi renderete conto che la risoluzione dell'enigma consiste nel far accendere tutte le pietre allo stesso momento per aprire così la porta davanti a noi. Per poterlo fare dovrete muovere i sassi che vi verranno segnalati dai Rot come interagibili.

Spostando i sassi nella posizione corretta e pulsando dalla piattaforma principale, il flusso di energia si propagherà nel modo corretto da far illuminare tutti i cristalli all'uniscono ed aprire così la porta.

Santuario della Pesca

Questo santuario è sicuramente il più insidioso e meno intuitivo, e una volta scoperta la soluzione vi sorprenderete di come la risposta invece era sotto i vostri occhi. Vi troverete dunque in un piccolo limbo di terra al centro di un lago con il santuario disposto di altare con candele completamente ricoperto di rampicanti velenosi.

Per poterlo liberare dovrete scoccare frecce sui bracieri con pietre illuminate intorno a voi ma questo dovrà essere fatto nell'ordine giusto. Infatti, se accenderete i quattro bracieri in modo sbagliato si paleseranno due nemici falena che vi attaccheranno costringendovi a riiniziare il rebus.

L'ordine corretto lo potrete scoprire osservando la disposizione delle candele sull'altare davanti a voi, che rappresentano i numeri e la posizione dai bracieri da accendere. Partendo dunque dalle candele alla vostra sinistra, seguire l'ordine scoccando frecce sui bracieri corrispondenti per superare questo enigma non proprio intuitivo.

Santuario del Bosco

Il Santuario del Bosco non prevede la risoluzione di enigmi ambientali, dove basterà eliminare tutti i nemici di pattuglia all'altare intrappolato dalla corruzione. Una volta eliminati gli insidiosi nemici potrete raggiungere l'area con il fiore da purificare e proseguire verso il prossimo step.

Santuario dell'Albero di Dio

Anche in questo caso dovrete semplicemente scalare l'imponente albero presente nell'area osservando bene le zone in cui è possibile aggrapparsi e scalare, aiutandovi con i fiori per poter passare da una sezione all'altra ed attivando i meccanismi per usare le piattaforme.

In questa sezione dovrete solo fare particolare attenzione ai nemici che sono davvero insidiosi che con i loro attacchi ad area potrebbero facilmente farvi precipitare. Una volta arrivati sulla sommità dell'albero e uccise tutte le minacce potrete dunque purificare il fiore, potendo così proseguire il vostro cammino verso lo spirito di Taro.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza