Kena Bridge of Spirits - Come sconfiggere tutti i Boss Opzionali

Ecco come sconfiggere tutti i boss secondari di Kena!

In questa guida troverete le migliori tecniche per mettere KO i pericolosi boss che troverete all'interno di Kena: Bridge of Spirits.

Come in ogni action adventure che si rispetti, anche in Kena troverete molti nemici pronti a sbarrarvi la strada, alcuni più insidiosi di altri. Tralasciando per un momento gli avversari di pattuglia sulle strade, qui di seguito vi proponiamo i Mid Boss, incontri impegnativi che non sono altro che il preludio alle Boss fight primarie.

Germoglio

Germoglio è il primo boss in cui incapperete durante il viaggio di Kena, un nemico impegnativo ma che è il maestro di una delle meccaniche più importanti di tutto il gioco: la parata perfetta. Trovandosi poco prima della fine del tutorial, Ember Lab ha deciso di non calcare troppo la mano fin dall'inizio ed i movimenti di Germoglio sono infatti lenti e pesanti, il che ci aiuta senza problemi nel fare pratica sul tempismo giusto per innescare una parata in grado di stunnare il nemico e concederci una manciata di secondi per attaccarlo.

Kappa

Prima di arrivare alla montagna casa di Rusu vi imbatterete in Kappa, molto simile artisticamente a Germoglio ma con attacchi decisamente diversi e con ritmi più serrati. Questo Boss appare solamente in tre pozze disposte nell'area e non ne uscirà mai attaccando da lontano con bolle di corruzione. Una volta schivate queste si trasformeranno in nemici di minore entità pronti a distrarvi durante il combattimento.

Il modo migliore per portare velocemente all'epilogo allo scontro consiste nell'intrappolarlo con i Rot e fare danno in 3 fasi, l'ultima delle quali Kappa compirà attacchi molteplici da lontano insidiosi se non si fa attenzione. Seguendo il consiglio di intrappolarlo, lo scontro riuscirà a non impegnarvi più del necessario.

Cavaliere di Legno

L'imponente Cavaliere di Legno è davvero la prima sfida che richiederà tutta la vostra concentrazione. Questo Boss sorveglia la casa di Rusu e si manifesterà dopo aver sconfitto alcuni nemici secondari. Gli attacchi del Cavaliere sono estenuanti e molto profondi, costringendoci fin da subito ad accantonare la strategia di parata, in quanto il nostro scudo poco può contro la sua forza.

In questo caso non è molto utile neanche intrappolarlo con i Rot, dato che questo Boss reagirà alle creature cercando di liberarsi sferrando attacchi in area, costringendoci a stare lontano e colpirlo con l'arco. Per fortuna il Cavaliere presenta dei punti critici che non sono altro che cristalli di Coraggio, che una volta distrutti arrecano molto danno.

La migliore strategia quindi si fonda sun buon tempismo nelle schivate e attacchi da lontano con l'arco per evitare di subire danni caricandolo a testa bassa.

Germoglio (Capitano)

Una volta portata a termine la missione l'Amore di Taro, ripristinando tutti e quattro i santuari dovremo fare i conti con il ritorno di Germoglio, stavolta in versione Capitano, più arrabbiato che mai. Oltre ad avere più forza e velocità di attacco è equipaggiato di due enormi lame che recano danni ingenti.

Trattandosi di un combattimento con continui attacchi da parte del nemico schivare non è la miglior soluzione, vi consigliamo di mettere in campo i riflessi e tentare parate perfette in grado di stordirlo per poterlo attaccare. Se non si è pratici con questa meccanica potrete ripiegare sull'intrappolamento e frecce da lontano. In quest'ultimo modo lo scontro durerà un po' di più ma sarete al sicuro dai suoi attacchi. Mago

In questa fase non avrete molto tempo per riprendere fiato che già vi ritroverete al cospetto di un altro Boss: il Mago. Questo nemico ha la capacità di evocare nemici minori pronti a distrarvi mentre il Mago lancerà bombe sul campo. La miglior tattica per liberarsi velocemente di questo insidioso nemico è far esplodere le bombe immediatamente con una freccia in modo che a subire danno sia appunto il Boss.

Rimane valida anche l'alternativa di intrappolarlo e fare danno ravvicinato o con la freccia intrisa di Rot in gradi di fare molto danno.

Guardiano del Santuario

Nonostante questo Boss lo si trova nella prima parte del gioco rimane sicuramente uno dei più impegnativi e logoranti di tutto il gioco. Il Guardiano del Santuario è accompagnato da molti nemici che si rigenerano continuamente costringendovi a distogliere l'attenzione dal bersaglio principale.

I primi colpi per abbattere l'enorme barra della salute del Guardiano sono i punti critici rappresentati dai cristalli di Coraggio, due dei quali facilmente accessibili, gli altri due ben nascosti sulla schiena e dietro le braccia. Per poter raggiungerli dovrete armarvi di pazienza e sfruttare il momento giusto quando viene intrappolato o stordito ma dovrete essere estremamente rapidi.

Una volta stordito potrete inviare i Rot sul fiore di corruzione che si trova sulla sua schiena per poterlo sconfiggere definitivamente.

Cavaliere della Vite

Questo Boss lo incontrerete nella seconda parte dell'avventura durante la quest L'amore di Adira, capace di compiere attacchi da lontano molto potenti. Inoltre questo nemico è equipaggiato di scudo con cui si parerà quando riceverà i vostri attacchi. Per fortuna anche questo cavaliere presenta dei cristalli di Coraggio sul corpo e potremo sfruttare la già rodata strategia di incatenarlo con i Rot e compiere attacchi anche con l'arco.

Guardiano di Pietra

Il Guardiano, come il suo “gemello” nella prima area evoca ulteriori guerrieri minori in grado di infastidirvi e distrarvi costantemente. Gli attacchi del Guardiano sono molto lenti ma recano un danno ingente se riescono a colpirvi. Il problema con questo Boss sta nella sua corazza impenetrabile, ed i vostri colpi dovranno essere indirizzati solo nei punti critici e vulnerabili.

In questo caso potrete contare anche sulle Bombe Spirituali sbloccate poco prima che andranno piano piano a distruggere l'armatura scoprendo sempre più punti sensibili e portare a casa il risultato.

Rot Eater

Il Rot Eater non è altro che la versione enorme dei nemici lucertola che avrete imparato a conoscere nella seconda area del gioco. Come da nome, gli attacchi con i Rot che lo intrappolano sono assolutamente inefficaci, spazzandoli via rapidamente. Il colpo critico che potrete sferrare è sul collo della creatura per interrompere i suoi attacchi e poter far così una grande conta di danni.

Contenuti correlati o recenti

Metroid Dread: perché Samus è così silenziosa? La risposta del producer Yoshio Sakamoto

Ecco perché la protagonista di Metroid Dread non parla molto.

'Bloodborne 2 per PS5 e Bloodborne Remastered per PS5 e PC in sviluppo presso Bluepoint'

Dopo i primi rumor su Bloodborne arrivano conferme da un altro insider!

Marvel's Guardians of the Galaxy su PC richiede addirittura 150 GB

Oltre a un notevole spazio, ecco cosa servirà per far girare Marvel's Guardians of the Galaxy su PC.

Articoli correlati...

Raccomandato | Death Stranding: Director's Cut - recensione

Il Grande Messo è tornato, più bello e in forma che mai.

Articolo | Marvel's Guardians of the Galaxy - prova

Ha detto "benvenuto nei Guardiani della Galassia spaccacubi", solo che non ha detto "cubi"!

Raccomandato | Kena: Bridge of Spirits - recensione

Un viaggio che tocca il cuore e lo spirito.

Articolo | BioShock, Rapture, Columbia e...? La rivoluzione narrativa di Ken Levine e Ghost Story Games

“Sono stufo di lavorare 5 anni a un videogioco lineare che viene finito in un weekend”.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza