AMD presenta 'Genoa' e 'Bergamo', i primi processori basati sulla nuova architettura Zen 4

Scopriamo i nuovi processori di AMD Bergamo e Genoa.

AMD ha presentato i suoi primi processori basati sulla sua nuova architettura Zen 4.

AnandTech nota che AMD ha delineato la sua prima roadmap Zen 4 durante un evento virtuale e le prime due famiglie di CPU sono chip Epyc destinati a server e altre attività di elaborazione pesanti.

Il primo, soprannominato Genoa, è costruito per l'elaborazione generica e racchiude fino a 96 core (grazie in parte a un processo a 5 nm) oltre al supporto per la memoria DDR5 e le periferiche PCIe 5.0. Arriverà nel 2022.

La star dello show, però, potrebbe essere Bergamo. È progettato per il cloud computing e AMD promette fino a 128 core in una singola CPU. Il design si basa su un'architettura Zen 4c modificata (la C sta per "cloud") che offre funzionalità simili, ma ottimizza la cache e il consumo energetico per aumentare il numero di core e offrire il maggior numero possibile di thread di elaborazione. Bergamo non arriverà fino alla prima metà del 2023, ma potrebbe essere utile per i giganti di Internet che si destreggiano tra molti utenti simultanei.

amd

Se vi aspettavate novità sui processori Ryzen basati su Zen 4, rimarrete delusi. AMD era sorprendentemente concentrata sui clienti aziendali al suo evento. Detto questo, AMD potrebbe condividere di più sull'hardware Ryzen di nuova generazione nei mesi a venire.

Fonte: Engadget.

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

PlayStation Plus, i giochi 'gratis' di dicembre per PS5 e PS4 annunciati ufficialmente

Ecco cosa devono aspettarsi gli abbonati a PlayStation Plus.

Nintendo sta per sbarcare su PC? Un leak alimenta le speranze

Nuovi leak da Nvidia GeForce, suggeriscono l'arrivo di Nintendo su PC.

Activision Blizzard: 'licenziate Kotick'! L'organizzatrice delle proteste Jessica Gonzalez si dimette con una dura lettera

Gonzalez afferma che il CEO di Activision Blizzard ha ignorato molestie e discriminazioni.

Articoli correlati...

Commenti (6)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza