Call of Duty ha il matchmaking basato sulle abilità praticamente da sempre

Arriva la conferma di un ex sviluppatore di Call of Duty.

Da qualche anno, l'SBMM si è unito ai giochi di Call of Duty, con grande sfortuna dei giocatori. Questo era stato chiaramente annunciato durante l'uscita di Call of Duty: Modern Warfare nel 2019, e all'epoca l'affermazione aveva fatto molto rumore e non aveva molto soddisfatto la community di Call of Duty.

Per chi non lo sapesse SBMM sta a significare matchmaking basato sulle skill e si tratta di un sistema che permette ai giocatori di incontrare altre persone dello stesso livello nel matchmaking, su diversi criteri e competenze ben precisi, e non più in relazione alla qualità del matchmaking della loro connessione. Di conseguenza, ci si ritrova con persone alla nostra portata. Se questa sembra essere una buona idea e un buon principio per progredire, un gran numero di giocatori ha affermato che questo sistema in sostanza uccide il gioco.

Secondo l'ex sviluppatore Josh Menke, il matchmaking basato sulle skill è stato effettivamente concesso in licenza da Call of Duty: Modern Warfare nel 2007. Tuttavia, al momento dell'uscita del primo Modern Warfare, la tecnologia era meno efficiente e quindi anche questo sistema lo era. "Call of Duty 4 ha avuto alcuni matchmaking basati sulle abilità, tutti lo hanno sempre avuto", ha detto. "È solo che la matematica e la scienza sono migliorate nel corso degli anni. Se ci sei cresciuto allora, le tue aspettative sono molto diverse rispetto ad oggi".

"Succede la stessa cosa in Fortnite, anche oggi. Quando il gioco è iniziato, credo che avesse pochissimo matchmaking basato sull'abilità, poi nel corso degli anni sono stati sperimentati diversi livelli".

Nonostante questo sistema sia criticato, ci sono anche dei lati positivi. Innanzitutto permette ai nuovi giocatori di non trovare giocatori esperti fin dall'inizio e permette anche di progredire correttamente e di evolvere il personaggio a poco a poco, con una difficoltà che aumenta man mano che si continua a giocare.

Fonte: CharlieINTEL

Contenuti correlati o recenti

Call of Duty: Warzone ha ancora molti cheater che ora deridono il sistema anti-cheat Ricochet

Ricochet ha diminuito il numero di cheater, ma ci sono ancora giocatori scorretti.

Halo Infinite permette di ottenere una nuova armatura grazie a dello smalto per le unghie

La collaborazione tra Xbox e OPI Nail Polish porta una nuova skin per Halo Infinite.

Ghost Story Games: il prossimo gioco del creatore di BioShock starebbe incontrando grosse difficoltà

Lo sviluppo del titolo di Ghost Story Games reso 'un inferno' da Ken Levine?

Deathloop incoronato da EDGE come gioco dell'anno

Deathloop è piaciuto molto alla redazione.

Articoli correlati...

Battlefield 2042 lancio da incubo, è nella Top 10 dei giochi peggio recensiti su Steam

Le aspettative erano alte, il punteggio di Battlefield 2042 su Steam... non molto.

Provato | Halo Infinite - Un assaggio del ritorno di Master Chief

Vi diciamo le nostre prime sensazioni sulla campagna.

'Call of Duty: Warzone è un gioco per bambini di 11 anni'

COD: Warzone non piace più a Dr. Disrespect.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza