Everwild di Rare in crisi, reboot e sviluppo travagliato? Parla Matt Booty, capo di Xbox Game Studios

"Everwild vuole essere qualcosa di davvero speciale".

Dopo un debutto in salita e di certo non riuscito a pieno, Sea of Thieves ha saputo rialzarsi trasformandosi in un'esperienza davvero peculiare e molto amata nel panorama videoludico come dimostrano i 25 milioni di giocatori annunciati recentemente. Anche per questo motivo la curiosità nei confronti del nuovo progetto di Rare è parecchia ma al di là dei due trailer pubblicati finora Everwild rimane un grosso punto interrogativo.

Il grosso delle novità riguardanti il progetto sono state in larga parte poco edificanti tra la notizia dell'addio del creative director, Simon Woodroffe, e i rumor che indicavano reboot radicali nello sviluppo con la sensazione che la produzione non avesse una vera e propria direzione e potesse slittare addirittura al 2024.

D'altronde il gioco rimane quasi completamente un'incognita al di là del fatto che dovrebbe essere un'esperienza innovativa e condivisa all'interno di un mondo magico capace di regalarci una esperienza "unica e indimenticabile". Qual è la situazione del nuovo titolo di Rare? Ecco le parole di Matt Booty, capo di Xbox Game Studios e braccio destro di Phil Spencer.

"Per cosa è conosciuta Rare? È conosciuta per la creazione di nuove IP e per la creazione di mondi. Quando si guarda dall'esterno e si sentono parole come reset e ristrutturazione, si tratta probabilmente di parole più definite e più estreme rispetto a ciò che succede davvero quando un videogioco prende vita.

"Stanno semplicemente cercando di essere certi di avere tra le mani qualcosa di speciale. Abbiamo mostrato un assaggio del mondo di gioco, avete visto lo stile artistico scelto dal team ma vogliamo fare il meglio possibile".

Booty parla in sostanza di un progetto che sta semplicemente vivendo gli alti e bassi di un normalissimo sviluppo, un periodo fatto anche di tanti tentativi non riusciti e di dietrofront. Il capoccia degli Xbox Game Studios sa che comprensibilmente i fan vogliono novità su Everwild e spera di poterle condividere a brevissimo, quando Rare si sentirà pronta. Detto questo il gioco è stato annunciato due anni fa e ancora non si sa cosa effettivamente sia.

Come ammesso da Booty stesso, Xbox è indietro rispetto a PlayStation in termini di first-party e Xbox Game Pass ha indubbiamente bisogno di esclusive per funzionare al meglio e c'è bisogno anche del contributo di una incognita come Everwild.

Fonte: GameSpot

Vai ai commenti (10)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli dar ragione.

Contenuti correlati o recenti

Syberia The World Before stato rinviato ad appena una settimana dall'uscita

Anche Syberia: The World Before nella corposa lista dei giochi rinviati.

Jak e Daxter compie 20 anni! Sony celebra il suo mitico action platform per PS2

Vent'anni fa, Jak e Daxter si aggiungeva alle meraviglie di PS2.

The Axis Unseen unisce dark-fantasy, metal, caccia e Unreal Engine 5 nel primo impressionante trailer

The Axis Unseen sviluppato da un ex di Bethesda che ha lavorato a Skyrim e Fallout 3.

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 e The Witcher aggiungeranno elementi multiplayer 'gradualmente'

CD Projekt conferma un futuro anche multiplayer per le IP Cyberpunk 2077 e The Witcher.

Elden Ring, ecco il primo lungo video gameplay e tanti nuovi dettagli!

Combattimenti, mostri e molto altro in Elden Ring.

The Elder Scrolls VI, Hogwarts Legacy e non solo: un nuovo enorme leak svela le date di uscita

Un nuovo leak di Nvidia GeForce Now avrebbe rivelato le date di lancio di The Elder Scrolls VI e Hogwarts Legacy.

Commenti (10)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza