Ghost Story Games: il prossimo gioco del creatore di BioShock starebbe incontrando grosse difficoltà

Lo sviluppo del titolo di Ghost Story Games reso 'un inferno' da Ken Levine?

Il direttore creativo di BioShock, Ken Levine, ha fondato il suo studio Ghost Story Games nel 2014 ma dobbiamo ancora vedere quello che il team sta realizzando. Un nuovo report potrebbe far luce sul perché ancora non abbiamo visto nulla del progetto.

Bloomberg riferisce che il primo gioco di Ghost Story è in uno stato di sviluppo "infernale", secondo "15 dipendenti attuali e informatori" dello studio che sono stati intervistati nell'articolo.

Questi 15 sviluppatori, "la maggior parte dei quali ha richiesto l'anonimato perché temevano ripercussioni", ha affermato che Levine aliena coloro che si oppongono o non riescono a soddisfare la sua visione - una visione che ha avuto "numerosi riavvii e cambiamenti di direzione".

Un particolare punto critico è la differenza "tra il tipo di gioco che [Ghost Story] si proponeva di realizzare e il tipo di gioco che Levine [è] abituato a dirigere". Secondo i dipendenti, le funzionalità sono state modificate o eliminate prima del completamento, una mancata corrispondenza per molti dei loro processi creativi. A questo punto, il gioco di Ghost Story è in sviluppo da sette anni e mezzo, un ciclo più lungo rispetto a Red Dead Redemption 2. Anche se le cose sembrano finalmente essere sulla buona strada, un dipendente stima che il gioco non uscirà per un altro anno o due.

bioshock_the_collection_for_xbox_one

Per quanto riguarda il franchise che Levine ha lasciato, BioShock 4 è attualmente in fase di sviluppo. Un nuovo studio, Cloud Chamber, è stato fondato nel 2019 per realizzare il progetto. Anche i veterani della serie BioShock Hoagy de la Plante, Jonathan Pelling e Scott Sinclair stanno guidando lo sviluppo del prossimo capitolo.

Fonte: Gamepur.

Vai ai commenti (0)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Call of Duty: Warzone ha ancora molti cheater che ora deridono il sistema anti-cheat Ricochet

Ricochet ha diminuito il numero di cheater, ma ci sono ancora giocatori scorretti.

Halo Infinite dice addio al Lead Narrative Designer che lascia 343 Industries

Una nuova opportunità per il Lead Narrative Designer di Halo Infinite.

Da Halo Infinite a Riot Games: Aaron Linde si unisce alla società di League of Legends e Valorant

L'ex lead narrative designer di Halo Infinite farà parte del settore ricerca e sviluppo di Riot Games.

Articoli correlati...

Battlefield 2042 lancio da incubo, è nella Top 10 dei giochi peggio recensiti su Steam

Le aspettative erano alte, il punteggio di Battlefield 2042 su Steam... non molto.

Provato | Halo Infinite - Un assaggio del ritorno di Master Chief

Vi diciamo le nostre prime sensazioni sulla campagna.

'Call of Duty: Warzone è un gioco per bambini di 11 anni'

COD: Warzone non piace più a Dr. Disrespect.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza