Halo: Combat Evolved non ha sempre avuto una campagna single player

Il primo Halo è nato come gioco multiplayer.

Halo: Combat Evolved non ha sempre avuto una campagna, ha rivelato lo staff del gioco originale.

Il numero 227 della rivista Retro Gamer presenta 10 pagine sull'originale Halo, che approfondiscono fatti poco noti dietro lo sparatutto originale. Stefan Sinclair del team multiplayer di Halo, ha rivelato che Combat Evolved è nato come un gioco esclusivamente multiplayer e l'unico modo in cui il team di sviluppo ha giocato al gioco era collegandosi a un server.

"Halo è stato sviluppato per il multiplayer su Internet anche nelle sue forme più primordiali", afferma Sinclair. Quando Sinclair ha iniziato a lavorare su Halo nel 1999, il team di sviluppo era concentrato solo sul multiplayer, sviluppando lo sparatutto con l'obiettivo di essere pubblicato come titolo di lancio per il servizio multiplayer Xbox Live dell'originale Xbox.

È abbastanza assurdo pensare che Halo sia nato come un gioco solo multiplayer e sia continuato così per un bel po'. Quando pensiamo ad Halo: Combat Evolved ora, è difficile non essere immediatamente attratti dai personaggi memorabili o dalla campagna per giocatore singolo.

Ci sono molti altri dettagli nelle 10 pagine dedicate ad Halo: Combat Evolved, inclusa un'intervista con Jen Taylor, la voce di Cortana, Ed Fries di Microsoft e molti altri veterani che hanno contribuito a lanciare uno dei i più grandi franchise di giochi di tutti i tempi.

Fonte: Gamesradar.

Vai ai commenti (0)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Call of Duty: Warzone ha ancora molti cheater che ora deridono il sistema anti-cheat Ricochet

Ricochet ha diminuito il numero di cheater, ma ci sono ancora giocatori scorretti.

Halo Infinite dice addio al Lead Narrative Designer che lascia 343 Industries

Una nuova opportunità per il Lead Narrative Designer di Halo Infinite.

Ghost Story Games: il prossimo gioco del creatore di BioShock starebbe incontrando grosse difficoltà

Lo sviluppo del titolo di Ghost Story Games reso 'un inferno' da Ken Levine?

Da Halo Infinite a Riot Games: Aaron Linde si unisce alla società di League of Legends e Valorant

L'ex lead narrative designer di Halo Infinite farà parte del settore ricerca e sviluppo di Riot Games.

Articoli correlati...

Battlefield 2042 lancio da incubo, è nella Top 10 dei giochi peggio recensiti su Steam

Le aspettative erano alte, il punteggio di Battlefield 2042 su Steam... non molto.

Provato | Halo Infinite - Un assaggio del ritorno di Master Chief

Vi diciamo le nostre prime sensazioni sulla campagna.

'Call of Duty: Warzone è un gioco per bambini di 11 anni'

COD: Warzone non piace più a Dr. Disrespect.

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza