Halo Infinite è 'un gioco brillante' ma con alcuni problemi nell'analisi di Digital Foundry

Ecco cos'ha da dire il team su Halo Infinite.

Con le recensioni di Halo Infinite pubblicate questa mattina anche Digital Foundry ha contribuito con la sua recensione tecnica del gioco, lodando molto la campagna, ma sottolineando anche alcuni problemi. Il gameplay è descritto come "fantastico, il combattimento è il migliore degli ultimi anni e l'audio è sublime" e che supera di gran lunga Halo 4 e 5 "in termini di design e nell'esperienza sandbox".

Tuttavia Digital Foundry registra anche alcuni problemi: mentre la modalità qualità (60 fps) funziona bene su Xbox Series X, la modalità prestazioni (120 fps) è molto meno stabile, con la possibilità di scendere a volte al di sotto dei 1080p e spesso non riuscire a raggiungere quei 120 fotogrammi al secondo.

"La modalità Performance mira a 120 fps con una risoluzione massima di 1440p, ma i minimi possono scendere sotto i 1080p. Ad eccezione di occasionali cali di frame rate, la modalità qualità funziona bene a 60 fps, ma le prestazioni sono molto più variabili in modalità prestazioni. Normalmente, il supporto della frequenza di aggiornamento variabile del sistema gestirebbe qualsiasi stuttering, ma ciò sembra non funzionare con Halo Infinite, qualcosa che deve essere affrontato".

Digital Foundry evidenzia anche altri problemi con il sistema di illuminazione e le ombre in particolare, e le animazioni facciali nei filmati che sembrano funzionare a una velocità dimezzata rispetto al frame-rate standard, "creando una seria continuità visiva". Fortunatamente, 343 afferma che risolverà quest'ultimo in una patch post-lancio.

Alla fine, tuttavia, Digital Foundry sottolinea che Halo Infinite è ancora un'esperienza fantastica indipendentemente da questi problemi al momento del lancio e, una volta risolti il gioco sarà una vera perla della serie.

Fonte: Digital Foundry

Contenuti correlati o recenti

Call of Duty: Warzone ha ancora molti cheater che ora deridono il sistema anti-cheat Ricochet

Ricochet ha diminuito il numero di cheater, ma ci sono ancora giocatori scorretti.

Halo Infinite dice addio al Lead Narrative Designer che lascia 343 Industries

Una nuova opportunità per il Lead Narrative Designer di Halo Infinite.

Da Halo Infinite a Riot Games: Aaron Linde si unisce alla società di League of Legends e Valorant

L'ex lead narrative designer di Halo Infinite farà parte del settore ricerca e sviluppo di Riot Games.

Articoli correlati...

Battlefield 2042 lancio da incubo, è nella Top 10 dei giochi peggio recensiti su Steam

Le aspettative erano alte, il punteggio di Battlefield 2042 su Steam... non molto.

Provato | Halo Infinite - Un assaggio del ritorno di Master Chief

Vi diciamo le nostre prime sensazioni sulla campagna.

'Call of Duty: Warzone è un gioco per bambini di 11 anni'

COD: Warzone non piace più a Dr. Disrespect.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza