Halo Infinite: lo sviluppo travagliato che ha portato ad un gioco di successo nel racconto di Jason Schreier

'Come Halo Infinite passato da disastro a vincitore'.

C'era già l'idea che la produzione di Halo Infinite fosse stata difficile e che 343 Industries stesse attraversando un periodo difficile, basti guardare la demo che è stata presentata all'Xbox Games Showcase nell'estate del 2020. Ma solo ora sappiamo cosa è successo dietro le quinte, grazie a Jason Schreier, giornalista di videogiochi di Bloomberg. Il giorno dell'uscita di Halo Infinite, Schreier ha pubblicato il suo articolo che dipinge enormi difficoltà nello sviluppo del gioco, dagli strumenti di lavoro alla mancanza di personale esperto nel team.

Oltre al motore di gioco basato su un codice abbastanza vecchio, con parti risalenti a quando Bungie era ancora responsabile di Halo, le politiche di Microsoft non consentivano a 343 Industries di trattenere le persone nel team per più di 18 mesi, il che rendeva estremamente difficile mantenere le persone con esperienza.

Aggiungendo questo alle controversie interne che esistevano all'interno del team stesso, è stata creata in sostanza la ricetta per il disastro. Il gioco è stato salvato solo grazie alla decisione di Microsoft di prendere Joseph Staten, autore principale dei primi tre Halo. La decisione è arrivata dopo la rivelazione della demo di Halo Infinite su Xbox Game Showcase, che ha generato i famigerati meme di Craig.

Joseph Staten ha chiesto a Microsoft di posticipare il gioco, previsto per novembre 2020, in coincidenza con il lancio delle nuove console Xbox Series X/S. Sorprendentemente, Microsoft ha accettato e il team ha avuto più tempo per riportare il gioco in carreggiata, ma ci sono stati grandi sacrifici, soprattutto quando si trattava di contenuti.

L'articolo di Bloomberg afferma che quasi i due terzi di Halo Infinite sono stati tagliati dalla versione finale. Inizialmente, il mondo aperto sarebbe enorme, con dimensioni simili a The Legend of Zelda: Breath of the Wild. La versione finale, è solo una frazione del contenuto che il team ha prodotto in cinque anni (lo sviluppo è iniziato poco dopo il rilascio di Halo 5).

Fonte: Bloomberg

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (8)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza