Insomniac Games contro il crunch: 'meglio essere più creativi entro i limiti'

Per Insomniac Games gli sviluppatori hanno bisogno di pause e giorni liberi per essere più creativi.

Il CEO di Insomniac Games Ted Price vuole vedere più sviluppatori "creativi entro i limiti" per porre fine al crunch. Come sappiamo, il crunch è stato oggetto di forti discussioni, dato che sono diverse le aziende che obbligano gli sviluppatori a straordinari, a volte anche non pagati, in modo da poter lanciare il gioco entro la data stabilita.

Attraverso un'intervista, Price ha parlato di questo fenomeno e di come Insomniac Games abbia evitato sempre di "sfruttare" gli sviluppatori. "Affrontiamo sempre queste scelte nell'industria dei giochi", ha detto Price. "Penso che l'impostazione predefinita sia la forza bruta del problema, in parole povere, buttare soldi o persone. Ma ciò può effettivamente causare più caos e influire sul benessere, il che va contro questo equilibrio. La soluzione più difficile e, a mio parere, più efficace è essere più creativi entro i limiti".

Una delle cose che l'azienda fa per raggiungere questo obiettivo è l'emissione di regolari sondaggi sul benessere del personale, che a loro volta hanno evidenziato preoccupazioni sulla pianificazione e sulla portata. Di conseguenza, Insomniac ha integrato più riunioni di pianificazione nel suo processo, dando al personale la possibilità di pianificare ciò che desidera ottenere ogni poche settimane.

In questo modo Insomniac Games cerca sempre di tutelare i suoi dipendenti e prevenire appunto i periodi di crunch.

Fonte: GamingBolt

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza