Lost Alone è un gioco horror psicologico creato dallo YouTuber Daniele Doesn't Matter

Il primo capitolo di Lost Alone intitolato 'Sorellina' è disponibile su Steam.

Lost Alone è il primo videogioco sviluppato da Daniele Selvitella, conosciuto sul web come Daniele Doesn't Matter, ovvero uno degli youtuber e content creator più longevi e autorevoli di YouTube Italia. Attraverso un comunicato stampa vengono svelati i primi dettagli sul gioco, oltre che la disponibilità su Steam del primo capitolo chiamato "Sorellina".

Lost Alone è un gioco horrror psicologico in prima persona che si evolve in tre capitoli, che verranno rilasciati come tre giochi indipendenti: Sorellina, Paparino e Nonnina. Come abbiamo detto il primo episodio, Sorellina, è già disponibile per l'acquisto su Steam. La durata media di Sorellina è di circa 3 ore di gioco ed è concepito per essere giocato in continuità, senza possibilità di effettuare salvataggi, per una maggiore immersione nella storia.

Il progetto di "Lost Alone" nasce da una sfida lanciata da un utente nel 2016: "Perché non fai un videogioco tutto tuo?". Da instancabile sperimentatore e appassionato di tecnologia quale è, Daniele decide di provare a giocare tutti i videogiochi indie presenti su Steam, dopodichè comincia a informarsi, a guardare tutorial e a studiare da autodidatta per cinque settimane ininterrottamente. Nel corso del tempo, Daniele acquisisce e affina competenze tecniche e di programmazione che gli hanno consentito di produrre un prodotto completo in termini di grafica 3D, regia, effetti, post produzione. Giunto a una versione beta del gioco, Daniele decide di farsi aiutare dalla community e la condivide per recepire consigli e feedback in termini di UX su come migliorarlo.

"Faccio contenuti principalmente su YouTube da tantissimo tempo, da quando non esisteva ancora la parola 'YouTuber', si può dire che sia stato uno dei primi in Italia" - afferma Daniele Selvitella, alias Daniele Doesn't Matter - "La mia natura mi ha sempre portato a voler sperimentare contenuti, mezzi e linguaggi diversi e sempre nuovi. Essere un creator significa avere solide basi di studio ma, allo stesso tempo, lasciare aperte le strade dell'apprendimento da Autodidatta. Questa continua sfida e voglia di sperimentare, mi ha permesso di concentrare le energie e gli studi in un settore che non avrei mai immaginato: quello dei videogiochi. E, con sacrifici e impegno, anche questo traguardo è stato raggiunto".

Ecco la sinossi per l'episodio Sorellina: George e Hanna sono fidanzati da qualche mese. La loro relazione va a gonfie vele. Entrambi sono l'uno la cura per l'altro: Hanna aiuta George ad uscire da una brutta depressione e dalla spirale di alcolismo dovuti dal suo rocambolesco passato. George aiuta Hanna a ritrovare il sorriso dopo un "incidente" che ha devastato la sua famiglia. Incidente del quale Hanna non vuole parlare.

La recente convivenza procede in modo idilliaco finchè Hanna riceve una chiamata da suo fratello Danny il quale, essendo uno scrittore di successo, deve passare il weekend lontano da casa per un firmacopie. Anche Hanna, quel weekend, sarà via per lavoro. Di conseguenza, nessuno potrà prendersi cura di Laura, la loro sorellina molto malata che vive nella casa di famiglia insieme a Danny. George, si trova costretto a passare il fine settimana nella casa in cui Hanna è cresciuta, per prendersi cura di sua sorella Laura. Il suo compito è molto semplice: assicurarsi che ogni sera alle 23, prenda le sue importanti medicine per il cuore.

In compagnia di Laura, nella casa in cui sono morti i genitori della sua ragazza, George inizia a vivere degli eventi paranormali. Il rapporto con Laura si incrina e, alla disperata ricerca delle medicine nascoste (per qualche strano motivo) da qualche parte nella casa, scopre dei segreti sul passato della famiglia di Hanna. L'"Incidente" che ha causato la morte dei genitori della sua ragazza, non è un "incidente". A causa di un tumore al cervello, Francesca, mamma di Hanna, ha completamente perso la sua lucidità. I suoi improvvisi scatti d'ira nei confronti della sua famiglia, si sono conclusi con un omicidio suicidio. Un colpo di arma da fuoco esploso in faccia al marito e successivamente, un colpo per togliersi la vita.

George è tormentato dagli scheletri nell'armadio sepolti in quella casa. Visioni, spiriti ed eventi soprannaturali lo guideranno alla verità finale: George non è mai uscito dal suo passato da Alcolista. Tornando a bere, si scorderà del suo compito: prendersi cura di Laura.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza