Microsoft e Lionhead Studios: chiudere il team è stato un 'passo falso'

Microsoft ammette i propri errori nella gestione di Lionhead Studios.

In una nuova serie di documentari in sei parti, Microsoft ha affermato che la gestione di Lionhead Studios, che è stato chiuso nel 2016, è stata un "errore" che ha contribuito a plasmare il modo in cui la società ora lavora con gli sviluppatori acquisiti.

Il sesto episodio di Power On: The Story of Xbox presenta un breve segmento dedicato a Lionhead. "Uno dei più grandi passi falsi da cui abbiamo imparato in passato è stato Lionhead", ha affermato Shannon Loftis, che era General Manager di Global Games Publishing quando Lionhead è stato chiuso. "Avevamo già pubblicato Fable 1, ed è stato un successo... I fan volevano di più, e così abbiamo comprato Lionhead".

"Ma dopo Fable 2, è arrivato Kinect e il matrimonio Fable-Kinect non ha mai avuto successo", ha spiegato. "E poi Fable: The Journey è stato un progetto che si è discostato in modo abbastanza significativo da ciò che ha reso Fable 1 e 2 così popolari".

"Abbiamo acquisito Lionhead nel 2006 e l'abbiamo chiuso nel 2016", ha affermato Sarah Bond, Head of Game Creator Experiences and Ecosystem di Xbox. "Un paio di anni dopo abbiamo riflettuto su quell'esperienza. Cosa abbiamo imparato e come possiamo far per non ripetere i nostri errori?"

Quindi cosa ha imparato Microsoft? "Si compra uno studio per quello in cui sono bravissimi ora e il tuo lavoro è aiutarli ad accelerare quello che sanno fare meglio" ha affermato Phil Spencer, boss di Xbox.

È chiaro, almeno tra gli intervistati, che Microsoft si è resa conto di aver combinato un pasticcio con lo studio britannico. "Vorrei che Lionhead fosse ancora uno studio vivo", ha detto Loftis.

Mentre Lionhead purtroppo non c'è più, l'eredità dello studio sopravvive con un nuovo gioco Fable, attualmente in sviluppo presso Playground Games.

Fonte: IGN.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

PlayStation, Xbox, Embracer, Take-Two ed EA in una infografica tra software house e publisher mastodontici

Uno sguardo più da vicino a Sony, Microsoft e ai publisher più grossi.

Bobby Kotick vuole $375 milioni di buonuscita da Microsoft

A quanto pare Kotick intascherà una cifra enorme dopo l'accordo tra Xbox e Activision.

Nvidia rinuncia ad ARM? L'acquisizione da $40 miliardi sembra sempre più impossibile

Né Nvidia né Softbank si aspettano che l'acquisto di ARM vada avanti.

Articoli correlati...

'PlayStation e Xbox non sono mai state competitor. C'è spazio per un'alleanza'

Una collaborazione tra PlayStation e Xbox? Parla Randy Pitchford di Gearbox.

Apple avrebbe reclutato ingegneri Xbox per sviluppare una console

L'indiscrezione su Apple arriva da Jez Corden.

Articolo | Microsoft compra Activision Blizzard e pone fine alla console war

Il colpo di coda di Bobby Kotick sconvolge il mercato del gaming.

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza