Nintendo non esclude nuove acquisizioni ma la priorità sono gli studi interni

Nintendo è comunque pronta a investire.

Il successo di un prodotto può cambiare enormemente le strategie di una società e quando si parla di Nintendo Switch si può immaginare come questa abbia impattato sulla casa madre. Il successo della console ibrida infatti è stato quasi inaspettato, facendo cambiare strategia a Nintendo sugli investimenti nel suo parco titoli e oltre.

In un recente briefing sulla gestione aziendale, è infatti emerso come Nintendo si trovi in una posizione molto diversa rispetto qualche anno fa, dove è in grado di riconsiderare come utilizzare più efficacemente i suoi soldi in una varietà di strategie e modi significativi. Il piano a medio e lungo termine ruota attorno a due grandi aree: la creazione di risorse software e lo sviluppo di modi per espandere le sue relazioni con i consumatori.

Il primo punto è ovviamente dedicato ai videogiochi, una parte cruciale e priorità per Nintendo. Emerge infatti dal briefing: "prima priorità è espandere organicamente la [propria] organizzazione per continuare la cultura creativa di Nintendo". Tuttavia, non si escludono future fusioni e acquisizioni (attività di M&A). Rispetto alla concorrenza, con roboanti acquisizioni, Nintendo è sempre stata abbastanza cauta, anche se ultimamente ha acquisito Next Level Games, la casa di sviluppo di Luigi's Mansion 3.

Oltre a Sony e Microsoft, anche Nintendo si darà alla campagna acquisti? Probabilmente sì, ma comunque di elementi sempre vicini alla casa e soprattutto facili da gestire.

Fonte: IGN.com

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza