Nvidia è ottimista sulla crisi dei chip: potrebbe terminare a metà 2022

Sembra che per Nvidia la piaga dei chip sia quasi al termine.

L'intera industria elettronica è stata colpita da diverse crisi in effetti, ma quella che abbiamo percepito un po' tutti è quella dei chip, che ha reso impossibile trovare ─ tra le altre cose ─ un numero adeguato di schede video e console. Nvidia ha cercato di mettere una pezza con la nuova edizione della sua RTX 2060 aggiornata ai 12 GB, ma la situazione è ancora lontana dall'avere una lieta risoluzione.

Nvidia sembra però abbastanza ottimista, dando come fine dell'incubo la metà del prossimo anno. Durante la conferenza UBS Global MTM, si è espressa così la Chief Financial Officer di NVIDIA, Colette Kress:

"L'azienda nel suo insieme farà del suo meglio per continuare a procurarsi più unità. Siamo stati in grado di crescere abbastanza bene durante quest'anno, ogni trimestre, in modo sequenziale. E continuiamo a pianificare di farlo per il quarto trimestre".

Come affermato dalla CFO, Nvidia è anche pronta a ridurre i prezzi delle proprie GPU nel corso dell'anno prossimo, non appena la disponibilità aumenterà. Bisogna tenere duro ancora per qualche mese insomma.

Fonte: pcmag.com

Vai ai commenti (7)

Riguardo l'autore

Marcello Ribuffo

Marcello Ribuffo

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (7)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza