PlayStation contro Activision! Il boss Jim Ryan 'profondamente preoccupato' dopo le accuse a Bobby Kotick

Jim Ryan di PlayStation scrive una e-mail ai dipendenti. 

Secondo quanto riferito, il boss di PlayStation, Jim Ryan, ha scritto un'e-mail ai dipendenti dell'azienda criticando la risposta di Bobby Kotick alle accuse di molestie sessuali e abusi presso Activision Blizzard, affermando di aver contattato Activision per esprimere "profonda preoccupazione" per le notizie recenti.

Secondo Jason Schreier di Bloomberg, Ryan ha condiviso l'e-mail ieri a seguito del recente report del Wall Street Journal che affermava che il CEO di Activision Blizzard, Bobby Kotick, era a conoscenza di presunti casi di violenza sessuale e molestie all'interno della sua azienda da anni, ma non è riuscito ad agire completamente contro di loro.

Nell'e-mail, vista da Bloomberg, si dice che Ryan si sia collegato al report del Wall Street Journal, dicendo allo staff di PlayStation che sia lui che la sua leadership sono "scoraggiati e francamente sbalorditi nel leggere" che Activision "non ha fatto abbastanza per affrontare discriminazione e molestie".

Bloomberg afferma che Ryan ha informato i dipendenti che PlayStation ha contattato Activision "subito dopo la pubblicazione dell'articolo" per "esprimere la nostra profonda preoccupazione e chiedere come intendono affrontare le affermazioni fatte nell'articolo".

Scandalo_Activision_Blizzard_lettera_protesta

Activision si è immediatamente messa sulla difensiva in risposta al report del Wall Street Journal, definendolo "una visione fuorviante dell'azienda e del nostro CEO", e insistendo che l'articolo "ignora importanti cambiamenti in corso per rendere questo luogo di lavoro il più accogliente e inclusivo del settore". In una dichiarazione separata, il consiglio di amministrazione di Activision Blizzard si è radunato attorno a Kotick, affermando di "rimanere fiducioso" nella "leadership, impegno e capacità" del CEO.

L'ABK Workers Alliance aveva chiesto in precedenza la sostituzione di Bobby Kotick come CEO. Inoltre, 150 dipendenti di Activision hanno organizzato uno sciopero nel campus dell'azienda in California, mentre una protesta più piccola si è tenuta presso l'ufficio QA di Blizzard in Minnesota, e altri ancora si sono uniti a distanza, interrompendo il lavoro altrove.

Fonte: Eurogamer.net.

Vai ai commenti (0)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

PlayStation ha già pronto un 'suo' Xbox Game Pass: il report di Jason Schreier

Sony sta cominciando ad affrontare il competitor con un modello molto simile al Game Pass.

PlayStation Game Pass? 'Non aspettatevi le grandi esclusive Sony al day one come su Xbox'

Jason Schreier ci tiene a fare chiarezza sul 'Game Pass' di Sony.

'PlayStation Game Pass sarà anche su PC'

Il "Game Pass" di PlayStation sarà su PC per una insider sempre più credibile.

Activision avrebbe licenziato degli sviluppatori di Call of Duty Warzone dopo aver promesso un aumento

Il Controllo Qualità di Call of Duty Warzone è reso una 'zona di guerra' da Activision.

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza