Pokémon: spende $57.000 di risarcimento COVID per una carta e ora rischia 20 anni di carcere

Cara costň la carta Pokémon (in tutti i sensi).

Un uomo della Georgia è stato accusato a livello federale di frode telematica dopo aver speso la maggior parte del suo prestito per aiuti alle imprese COVID-19, su cui aveva mentito, su una singola carta Pokémon del valore di $ 57.789.

Vinath Oudomsine di Dublin, in Georgia, ha usato il suo prestito per danni economici [EIDL] per coprire le spese aziendali come buste paga, costi di produzione, debiti o affitto, ma invece ha sprecato quasi tutto su una carta Pokémon dopo aver mentito sulla sua domanda, secondo i documenti di riscossione federale. I pubblici ministeri hanno affermato che nel luglio 2020, Oudomsine ha falsamente richiesto l'EIDL, indicando che gestiva un'impresa che esisteva dal 2018 con dieci dipendenti sul libro paga e un reddito annuo di $ 235.000. I pubblici ministeri non hanno indicato che tipo di attività avesse.

La Small Business Association ha depositato $ 85.000 su un conto bancario di proprietà di Oudomsine nell'agosto 2020, secondo il documento. A gennaio, questo promotore ha affermato di aver utilizzato la maggior parte di quei soldi per acquistare una carta Pokémon. Oudomsine rischia fino a 20 anni di prigione federale e fino a $ 250.000 di multe.

pok

Il Congresso ha approvato il Coronavirus Aid, Relief and Economic Security [CARES] Act del marzo 2020, che ha notevolmente ampliato l'ammissibilità delle piccole imprese a ricevere prestiti.

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza