PS Vita un'altra 'beffa': marchio parzialmente revocato in UE per 'inutilizzo'

Altra brutta tegola per PS Vita e per Sony.

PlayStation Vita ha avuto una storia travagliata, nata per sostituire al meglio PSP con tante nuove funzioni ma che alla fine, non hanno interessato il pubblico. Ognuna di queste nuove funzioni avevano ovviamente un nome specifico sposato con il marchio PS Vita, ma visto il loro mancato utilizzo in territorio europeo, i diritti sono stati revocati.

Come riportato da GamesIndustry, la licenza del marchio PS Vita è ora aperta ad altri soggetti per l'utilizzo per "supporti dati contenenti programmi" e "supporti audio e/o immagini (non cartacei)". Tutto questo nasce da un contenzioso tra una società di nome Vieta Audio e Sony, con la prima che aveva presentato un caso di revoca della licenza nel 2011. La conclusione è arrivata solo ora, con il ricorso di Sony respinto. Il mese scorso anche il Tribunale si è unito alla mischia.

PlayStation Vita qualifica infatti diverse categorie entrate nella diatriba, poiché è in grado di trasportare dati, foto e musica, anche se in secondo piano rispetto a gaming. Lo studio legale londinese Wiggin ha anche affermato che azioni simili potrebbero essere intraprese contro altre società di giochi se le licenze dei marchi non vengono utilizzate attivamente.

Fonte: Gamingbolt.com

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza