PS5 introvabile? Sony starebbe pensando ad aprire una fabbrica di chip

In questo modo potrebbe aumentare la disponibilità anche delle console.

La pandemia di COVID-19 ha causato moltissimi problemi a livello mondiale, tra questi anche la carenza di componenti per molte aziende elettroniche, in particolare di semiconduttori, che si sono ritrovate a dover rispondere ad una domanda di produzione in crescita esponenziale.

In questa equazione, si inserisce anche Sony con le problematiche scorte di PlayStation 5 attualmente non ancora risolte a quasi un anno dall'uscita della console. Tuttavia molte aziende stanno cercando di ovviare il più possibile a questa carenza per soddisfare l'elevata domanda da parte dei consumatori, e lo stesso colosso giapponese potrebbe essere in movimento.

1

Il giornale finanziario Nikkei ha infatti riportato che Sony e la TSMC (Taiwan Semiconductor Manifacturing Co) starebbero valutando di investire nella costruzione di una fabbrica di chip in Giappone, per un totale di 7,15 miliardi di dollari. La fabbrica dovrebbe arrivare a produrre semiconduttori per automobili, sensori di fotocamere e altri prodotti di cui ancora c'è carenza nel mercato. La produzione è prevista in partenza nel 2024, secondo il report.

Sia Sony che TSMC non hanno commentato la notizia al momento, ma la seconda aveva già annunciato a luglio di avere in programma una seria revisione della produzione in Giappone. L'ipotesi in ogni caso della partenza della nuova produzione nel 2024 la dice lunga sulla portata di questa crisi e sul fatto che la sua risoluzione non sarà semplice né avverrà purtroppo in tempi brevi.

Fonte: Reuters

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza