PS5: un negozio giapponese sta scrivendo i nomi degli acquirenti sulle confezioni per fermare i bagarini

I bagarini in Giappone potrebbero avere più difficoltà a mettere le mani su PS5.

Un negozio giapponese sta combattendo contro gli scalper di PS5 incidendo i nomi completi dei potenziali acquirenti sulle scatole della console.

Come riportato da GamesRadar, l'utente Twitter aevanko (noto anche come Gaijin Hunter su YouTube) ha ritwittato una foto dell'utente giapponese kaz_kun sulle misure drastiche adottate da un rivenditore per garantire che gli scalper non acquistino PS5 in blocco. Ha spiegato che il negozio "scriverà il tuo nome completo sulla scatola al momento dell'acquisto".

Kaz_kun ha chiarito in una risposta sotto il tweet originale che, secondo lo strumento Google Translate integrato di Twitter, "sembra che il nome sia scritto sia con pennarelli che con penne a sfera. Con una penna a sfera, sembra che il nome rimarrà ..." Ciò significa che una volta che il vostro nome è scritto sulla scatola di PS5, rimarrà visibile anche rimuovendo l'inchiostro, poiché le scanalature della penna a sfera "ammaccano" la scatola di cartone. Questo piccolo dettaglio renderebbe estremamente difficile la rivendita per gli scalper, in particolare se vogliono evitare il loro nome completo associato allo scalping.

L'attuale pandemia di COVID-19 ha inferto un duro colpo alla catena di approvvigionamento e alla produzione di PS5 dal suo lancio a novembre, causando carenze che hanno dato agli scalper un vantaggio ingiusto su tutti gli altri. Sebbene la console sia ancora molto difficile da trovare, il principale sito di rivendita StockX ha riferito il mese scorso di aver rivenduto PS5 per circa il 30% in meno rispetto al momento del suo lancio.

Nel caso del rivenditore giapponese Nojima Denki, scrivere i veri nomi dei clienti sulle scatole di PS5 è un modo geniale per scoraggiare gli scalper e rendere l'acquisto della console più equo per tutti. È possibile che l'incisione del nome sia un metodo più efficace rispetto ai limiti di acquisto per cliente, considerando che gli scalper tendono a utilizzare account duplicati, bot e altri strumenti per aggirarli.

Fonte: Thegamer.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza