Starfield, The Elder Scrolls e Fallout: Bethesda punta tutto sui giochi single player

Anche se non si escludono 'esperimenti social' nei prossimi Starfield, The Elder Scrolls e Fallout.

Bethesda Game Studios, lo sviluppatore dietro The Elder Scrolls, Starfield e Fallout, è "assolutamente" ancora impegnato nei giochi per giocatore singolo, secondo il direttore creativo Todd Howard, ma ciò non significa che non sperimenterà l'aggiunta di elementi social alle esperienze in single player.

Parlando durante un episodio di IGN Unfiltered riguardante il decimo anniversario di Skyrim, Starfield, The Elder Scrolls 6 e altri, a Howard è stato chiesto se, dopo aver realizzato il multiplayer Fallout 76, lo studio fosse ancora concentrato sulla creazione di giochi per giocatore singolo.

Howard ha risposto: "assolutamente", aggiungendo in seguito che "fa parte di ciò che siamo, ed è ciò che amiamo dei giochi". Dal poco che sappiamo di ogni progetto, i prossimi due giochi di BGS, Starfield e The Elder Scrolls 6, saranno probabilmente entrambi giochi per giocatore singolo in linea con quello che i fan amano di Bethesda.

"Con Fallout 76, una volta aggiunto Wastelanders e quel tipo di quest, la quantità di persone che vogliono giocarci come esperienza da solista è molto, molto forte." Wastelanders è stato un aggiornamento gratuito che ha aggiunto NPC umani, una nuova trama e altro che ha fatto sì che il gioco iniziasse a sembrare un vero Fallout.

Tuttavia, per Howard "ci sono vari modi in cui puoi parlare dell'aggiunta di elementi social a un gioco che non penso tolgano nulla all'esperienza da solista", ha aggiunto. "Ci siamo dilettati con un po' di questo. Quindi non voglio escluderlo."

Howard non è entrato nei dettagli su quali potrebbero essere questi elementi social, ma potremmo guardare a titoli del calibro di Death Stranding per capire come gli elementi social possono influenzare un mondo aperto per giocatore singolo. Il gioco di Hideo Kojima ha visto i giocatori collaborare per costruire strutture e fornire suggerimenti agli altri mentre viaggiavano da soli attraverso il suo mondo. È possibile che Starfield o The Elder Scrolls 6 prendano "in prestito" una meccanica simile.

Fonte: IGN.

Vai ai commenti (2)

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Cyberpunk 2077 conferma l'uscita dell'agognato aggiornamento next-gen e un'altra patch importante

Finalmente sappiamo quando Cyberpunk 2077 riceverà il suo upgrade per PS5 e Xbox Series X/S.

Child of Light avrà un crossover ma non un sequel? Le parole del creatore

Child of Light 2 non ce la fa, ma potrebbe ancora prendere forma in un altro modo.

The Legend of Zelda Breath of the Wild la folle offerta di uno youtuber, 10.000$ a chi sviluppa il multiplayer

Un fan offre questa cifra a chiunque svilupperà la modalità in Breath of the Wild.

Articoli correlati...

Recensione | Gloomhaven - Dal cartone al digitale il passo è... falso

Il celebre gioco da tavolo arriva in formato digitale.

'The Elder Scrolls VI dovrà essere un gioco decennale' come Skyrim

Todd Howard punta forte su The Elder Scrolls VI.

Project Awakening è vivo e il nuovo video sfoggia un Cyllista Engine che flirta con il fotorealismo

Cygames ci mostra il motore grafico alla base di Project Awakening.

The Elder Scrolls VI potrebbe non uscire prima del 2026

Sarà un'attesa lunghissima per The Elder Scrolls VI?

Commenti (2)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza