The Legend of Zelda: Lost Woods è l'affascinante tech demo in Unreal Engine 5 ispirata a Ocarina of Time e Majora's Mask

Ecco come potrebbe essere The Legend of Zelda con la tecnologia Lumen e Nanite.

Sebbene The Legend of Zelda: Breath of the Wild sia per molti uno dei videogiochi più belli degli ultimi anni, l'universo di Hyrule continua a motivare diversi creatori a immaginare cosa potrebbe fare un videogioco se avesse una grafica più realistica possibile sul mercato. Ed è quello che ha fatto un fan il quale ha cercato di ricreare alcuni dei suoi elementi più iconici attraverso Unreal Engine 5.

OotavidMann attraverso YouTube ha pubblicato un pezzo concettuale di come potrebbe essere un eventuale nuovo capitolo con l'uso del nuovo motore grafico di Epic Games. Si tratta di un video della durata di un solo minuto, chiaramente ispirato a tre dei videogiochi più amati dai fan della serie Nintendo: Majora's Mask, Ocarina of Time e A Link to the Past.

The Legend of Zelda: Lost Woods è il nome della tech demo e utilizza due strumenti dell'Unreal Engine 5, il sistema di illuminazione globale dinamico e di riflessi integrato nell'UE5 noto come Lumen, nonché le mesh Nanite. Qui di seguito potete dare uno sguardo al video.

Il risultato è senza dubbio impressionante. Sul fronte The Legend of Zelda sappiamo che il prossimo anno dovrebbe arrivare il sequel di Breath of the Wild, anche se per adesso non ci sono notizie sulla data ufficiale.

Fonte: DSOG

Contenuti correlati o recenti

Fallout 4 sarebbe il vero e proprio responsabile di una sparatoria per un sito americano

La guerra non cambia mai. Certi discorsi, nemmeno: Fallout 4 additato a causa di una sparatoria.

The Witcher di Netflix Stagione 2: Team Yennefer o Team Triss? Risponde Henry Cavill

Il Geralt della serie TV The Witcher e il triangolo con Yennefer e Triss.

Final Fantasy XIV su Steam registra un nuovo record di giocatori simultanei

L'espansione di Final Fantasy XIV Endwalker ha incuriosito i giocatori.

Articoli correlati...

Recensione | Gloomhaven - Dal cartone al digitale il passo è... falso

Il celebre gioco da tavolo arriva in formato digitale.

'The Elder Scrolls VI dovrà essere un gioco decennale' come Skyrim

Todd Howard punta forte su The Elder Scrolls VI.

Project Awakening è vivo e il nuovo video sfoggia un Cyllista Engine che flirta con il fotorealismo

Cygames ci mostra il motore grafico alla base di Project Awakening.

The Elder Scrolls VI potrebbe non uscire prima del 2026

Sarà un'attesa lunghissima per The Elder Scrolls VI?

Commenti (1)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza