Twitch denuncia 150 streamer accusati di riciclaggio di denaro

Un vero e proprio scandalo colpisce Twitch.

Il mese scorso, qualcuno ha divulgato in modo anonimo il codice sorgente di Twitch e le informazioni sui pagamenti agli streamer. Dopo aver esaminato il leak, gli utenti si sono resi conto che stava accadendo qualcosa di strano con i pagamenti: streamer con pochi o quasi follower guadagnavano migliaia di dollari al mese.

I pagamenti provenivano da una piattaforma chiamata Bit, che consente agli spettatori di premiare gli streamer con speciali emoji a pagamento. Twitch trasferisce una percentuale delle entrate guadagnate tramite Bit agli streamer. Esaminando i pagamenti trapelati, è emerso che alcuni streamer guadagnavano fino a 1.500 euro al giorno, nonostante avessero solo 40 o 50 spettatori.

Secondo quanto riferito, i criminali informatici hanno rubato o ottenuto informazioni sulla carta di credito da persone a caso. Hanno quindi negoziato accordi con gli streamer di Twitch per inviare loro grandi pagamenti di denaro tramite gli emoji di Bit. Gli streamer hanno poi rimborsato l'80% del denaro ricevuto su diversi conti bancari appartenenti ai cybercriminali, riciclando così il denaro. Secondo i calcoli, negli ultimi due anni sono stati riciclati un totale di 9,8 milioni di dollari attraverso 2.400 streamer.

Twitch ha dichiarato di aver preso provvedimenti contro 150 streamer a settembre, per abuso dei suoi strumenti di monetizzazione. "Recentemente, i membri della community di Twitch hanno espresso preoccupazione per la legittimità delle entrate di alcuni creatori in Turchia. Vogliamo assicurare alla nostra community che non esitiamo a intraprendere azioni decisive contro gli account coinvolti in comportamenti proibiti", ha affermato un portavoce di Twitch.

"Ci impegniamo regolarmente per combattere e prevenire le frodi finanziarie su Twitch e, solo a settembre, abbiamo agito contro oltre 150 partner in Turchia per abuso dei nostri strumenti di monetizzazione".

Fonte: Dexerto

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

PlayStation ha già pronto un 'suo' Xbox Game Pass: il report di Jason Schreier

Sony sta cominciando ad affrontare il competitor con un modello molto simile al Game Pass.

PlayStation Game Pass? 'Non aspettatevi le grandi esclusive Sony al day one come su Xbox'

Jason Schreier ci tiene a fare chiarezza sul 'Game Pass' di Sony.

'PlayStation Game Pass sarà anche su PC'

Il "Game Pass" di PlayStation sarà su PC per una insider sempre più credibile.

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza