Twitch e il massiccio attacco hacker: i gravi problemi di sicurezza erano noti?

Lo rivelano alcuni dipendenti di Twitch.

Sulla scia di una massiccia violazione della sicurezza su Twitch che ha fatto trapelare il codice sorgente della piattaforma e i guadagni degli streamer, un certo numero di dipendenti attuali ed ex ha parlato con The Verge accusando la direzione dell'azienda di non essere interessata ai problemi di sicurezza.

Una fonte ha detto che Twitch ha regolarmente scelto di non rivelare problemi di sicurezza. Un'altra fonte che ha lavorato a Twitch dal 2017 al 2019 ha affermato che il personale avrebbe posto "domande costanti e mostrato malcontento sui regolari errori di moderazione" sul sito, ma la direzione sarebbe stata in genere lenta a rispondere.

Ad esempio, una fonte ha affermato che lo staff aveva avvertito Twitch che la funzionalità di raid del sito si prestava alle molestie prima ancora di essere pubblicata nel 2017. Il "Raiding" era noto come un modo per molestare gli streamer e la decisione di mantenere quella terminologia e di formalizzarla come parte della cultura ha suscitato critiche.

sports_blog3_header_1306x700

La funzionalità di raid è stata un problema particolare quest'anno poiché molti streamer emarginati hanno visto un notevole aumento dei raid di odio e, frustrati dalla mancanza di risposta della piattaforma, hanno organizzato la protesta #ADayOffTwitch.

La scorsa settimana, Twitch ha risposto a queste preoccupazioni offrendo agli streamer la possibilità di limitare la chat sui propri canali solo agli utenti che avevano verificato il proprio account con un numero di cellulare.

Fonte: Gamesindustry.biz.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella pi¨ rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza