Ubisoft tra molestie e discriminazioni: i dipendenti ignorati chiedono aiuto ai giocatori con una petizione

I lavoratori di Ubisoft non vogliono essere dimenticati.

A Better Ubisoft è un gruppo attivo anche su Twitter che mira a migliorare la situazione dei dipendenti di Ubisoft e chi ha condiviso le proprie esperienze di molestie sessuali e comportamenti tossici. Da quando sono emersi i primi report, Ubisoft ha dichiarato più volte di voler un ambiente più sicuro e sano per i suoi dipendenti, stilando promesse e punti che però a quanto pare non sono ancora stati portati a termine.

Ora, i dipendenti affermano che la società non sta facendo ciò che ha promesso e quindi chiedono l'aiuto dei giocatori pubblicando una petizione. "Ci deludi, M. Guillemot", ha pubblicato su Twitter il gruppo ABetterUbisoft. "100 giorni, zero richieste soddisfatte. Sicuramente puoi fare meglio di così".

Le quattro nuove richieste del gruppo includono la fine del ciclo di "promozione e spostamento di criminali noti da uno studio all'altro" e una collaborazione con altre società di giochi per migliorare i processi di segnalazione delle risorse umane, che coinvolga i dipendenti dello studio, non solo i manager. Qui di seguito potete dare uno sguardo al loro manifesto.

Un recente rapporto indica come Ubisoft avrebbe fatto molto poco per i dipendenti, con molti di loro che riferiscono che le loro storie molto spesso vengono ancora prese sottogamba.

Fonte: Kotaku

Contenuti correlati o recenti

PlayStation ha già pronto un 'suo' Xbox Game Pass: il report di Jason Schreier

Sony sta cominciando ad affrontare il competitor con un modello molto simile al Game Pass.

PlayStation Game Pass? 'Non aspettatevi le grandi esclusive Sony al day one come su Xbox'

Jason Schreier ci tiene a fare chiarezza sul 'Game Pass' di Sony.

'PlayStation Game Pass sarà anche su PC'

Il "Game Pass" di PlayStation sarà su PC per una insider sempre più credibile.

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza