Insoddisfatti della piega presa dalla serie Resident Evil? Anche noi ma un motivo c'Ŕ e prova a spiegarcelo, in veritÓ senza sorprenderci, il producer Masachika Kawata.

"Resident Evil Ŕ una IP, un franchise che le persone hanno amato per un lungo tempo. ╚ ancora molto popolare e ne siamo felici. La gente vuole vivere un sacco di esperienze diverse nell'universo di Resident Evil, e quindi siamo stati fortunati nel riuscire a rispondere a queste richieste con risultati diversi in giochi diversi."

Ma, sostanzialmente l'idea di Kawata Ŕ che i giocatori "si sarebbero stancati" della serie se Resident Evil 4 non avesse rotto con la tradizione. Un canone che imponeva l'utilizzo di fondali statici, della stessa ambientazione, degli stessi personaggi e persino degli stessi nemici.

A chi ha posto interrogativi sul reboot della serie, comunque, Capcom pare rispondere nella maniera pi¨ efficace, con un altro titolo d'azione, Operation Raccoon City, per monetizzare il trend degli ultimi anni, seguito da un sesto episodio nuovamente al top della creativitÓ.

Staremo a vedere se queste (forti) aspettative saranno rispettate nei prossimi mesi.

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.