Kojima spiega il passaggio ai Platinum di Metal Gear Rising

Come recuperare un progetto defunto.

Il papà di Metal Gear, Hideo Kojima, ha spiegato la decisione di spostare lo sviluppo di Rising dalla Kojima Productions ai creatori di Bayonetta, i Platinum Games.

Secondo quanto riportato da Andriasang, il Rising originale, mostrato per la prima volta nel 2009, era giunto a un punto in cui lo staff non aveva più idea di quale fosse il cuore del gioco.

Kojima pensava che il gioco non sarebbe stato portato a termine, quindi lo cancellò segretamente. A quel punto Platinum, che aveva precedentemente espresso il proprio grande apprezzamento nei confronti del progetto, è salita a bordo, prendendo in mano un gioco a metà e riscrivendone completamente la storia.

Atsushi Inaba di Platinum è coinvolto nel nuovo Metal Gear Rising: Revengeance.

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Death Stranding giocabile su Xbox con GeForce Now? Per ora no e c' chi pensa sia 'colpa' di PlayStation

Attraverso il servizio di Nvidia gli utenti Xbox non possono giocare a Death Stranding.

Marvel's Guardians of the Galaxy disponibile! Ecco il nuovo trailer

Avventuriamoci nell'universo dei Marvel's Guardians of the Galaxy.

Kena: Bridge of Spirits - Deluxe Edition per PS5 e PS4. L'edizione fisica apre i pre-order

Da ora possibile pre-ordinare Kena: Bridge of Spirits in versione fisica.

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza