Petizione ad Obama per distruggere tutte le copie di Skyrim

E processare quelli che ci giocano.

Un cittadino nord-americano vorrebbe chiedere la distruzione di tutte le copie di The Elder Scrolls V: Skyrim in circolazione negli Stati Uniti e il processo penale per coloro che vengano sorpresi a giocarci.

B. Stephenson, questo il nome del paladino, viene dal Tennesse Ŕ ha presentato addirittura una petizione alla Casa Bianca per far sý che vengano messi in atto tali propositi.

La richiesta Ŕ stata fatta direttamente al Presidente Obama e alla sua amministrazione e, come al solito, dietro c'Ŕ la solita paura che il gioco possa "provocare reazioni violente o disagi sociali ai giovani americani".

Nella petizione viene anche citata la perversione sessuale e l'omosessualitÓ che, secondo Stephenson e coloro che hanno firmato la petizione, "rischia di minare in maniera critica le fondamenta cristiane della societÓ".

L'ennesima caccia alle streghe, pardon ai draghi, Ŕ iniziata.

Vai ai commenti (45)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Alle 20 giochiamo a World of Warcraft con una grande serata di Mythic Plus!

In compagnia di una gilda di veterani con 11 anni di gioco alle spalle.

Il team di Final Fantasy XIV Ŕ al lavoro sulla versione PS5

Il producer Naoki Yoshida conferma l'arrivo dell'MMO sulla next-gen di Sony.

Articoli correlati...

Commenti (45)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza