Namco Bandai ha annunciato di aver ottenuto buoni profitti per la prima metà dell'anno finanziario, sull'onda del successo di una serie di titoli pubblicati in Giappone.

In particolare, l'esclusiva PS3 Tales of Xillia ha fatto registrare l'ottimo risultato di 740,000 copie vendute dal lancio nipponico di settembre, mentre il gioco di appuntamenti AKB1/48 2 ha piazzato 380,000 unità. Sintomi di un mercato difficilmente comprensibile dagli editori occidentali.

Nel complesso, il colosso asiatico ha venduto circa 7.2 milioni di pezzi, 4 dei quali nel solo Giappone, andando incontro a un aumento di 100,000 rispetto allo scorso anno.

La buona notizia, però, riguarda un titolo che non è propriamente rivolto al pubblico del Sol Levante: 1.5 milioni di copie è infatti il bottino di Dark Souls, un inaspettato blockbuster di questo (generalmente privo di sorprese) 2011.

Giochi trattati in questo articolo

Riguardo l'autore

Paolo Sirio

Paolo Sirio

Redattore

Boxaro ma non troppo, sonaro a tratti con un occhio di riguardo per Nintendo, comprende ben presto che il mestiere del giornalista, filtrato per la passione dei videogiochi, ha tutto un altro sapore.