Rising sarà ambientato dopo MGS4

Nuove info sulla trama di Revengeance.

Finalmente dopo mesi di silenzio, MGS Rising si è fatto rivedere, o meglio Metal Gear Rising: Revengeance, come ama farsi chiamare ora.

Sembra che il passaggio al team di Bayonetta e Vanquish, Platinum Games, abbia rivitalizzato non poco il gioco, che effettivamente iniziava a puzzare un po' di stantio.

Nelle (poche) informazioni rilasciate a corredo dell'intenso trailer, che potete rivedere qui sotto, si parla soprattutto della storia, che è stata riscritta rispetto a quella pensata inizialmente.

In precedenza Rising era ambientato tra il secondo e il quarto capitolo della serie originale, mentre ora è stato piazzato direttamente dopo Metal Gear Solid 4.

Grazie a questo espediente il team di sviluppo ha tolto molti dei "paletti" altrimenti imposti dalla rigida sceneggiatura degli episodi precedenti.

Nel gioco troveremo un Raiden diverso, che si è unito ad una compagnia para-militare che opera in un paese ancora sconosciuto, ma dilaniato dalla guerra civile. Ovviamente alle spalle di tutto questo si nasconderà la solità figura oscura e una fitta rete di sotto-trame.

Vai ai commenti (1)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza