Si procede con la causa tra EA e Activision

Fissata la data per il processo West/Zampella.

Un giudice ha respinto la richiesta portata avanti da Electronic Arts per l'annullamento della denuncia di 400 milioni di dollari da parte di Activision in merito alle presunte interferenze contrattuali che, lo scorso anno, avrebbero portato all'abbandono di Infinity Ward da parte dei co-fondatori Jason West e Vince Zampella.

Il giudice Elihu Berle sostiene che Activision ha prodotto prove sufficienti per andare avanti con il procedimento e portare il caso in aula. La prima udienza è stata fissata al 7 maggio 2012.

West e Zampella, che in seguito all'abbandono di Infinity Ward hanno fondato Respawn Entertainment e stretto accordi con EA, sono a loro volta in causa con Activision.

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Marvel's Guardians of the Galaxy sta avendo un debutto peggiore di Marvel's Avengers

Marvel's Guardians of the Galaxy per la serie "la qualit ci fa schifo".

Project Belfry una nuova e misteriosa esclusiva Xbox. Parla Jeff Grub

Project Belfry arricchisce il potenziale parco titoli di Xbox.

Articoli correlati...

Little Devil Inside un'avventura nell'inaspettato nel nuovo trailer gameplay

Come promesso Little Devil Inside protagonista allo State of Play di PlayStation.

Deathverse - Let it Die lo spietato 'survival action multiplayer' sequel di Let it Die

Deathverse - Let it Die apre lo State of Play di PlayStation.

Commenti (3)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza