Sony vince la causa per la rimozione di Linux da PS3

Respinte le richieste di 8 utenti.

Il giudice del tribunale federale nord-americano, che presiede una causa contro Sony per la rimozione di Linux da PlayStation 3, ha respinto la querela di alcuni utenti nei confronti della compagnia nipponica.

La possibilità di installare un sistema operativo alternativo all'interno della console era stato rimosso nel 2010 con un aggiornamento del firmware, una mossa che in molti non hanno gradito.

Le azioni legali contro Sony erano ben otto e coprivano una vasta gamma di capi d'accusa, ma il giudice Richard Seeborg ha respinto tutte le richieste degli "accusatori".

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Hiroshi Ono, grafico di Pac-Man e Galaga ci ha lasciati a 64 anni

Conosciuto anche come 'Mr. Dotman', Hiroshi Ono Ŕ stato rivoluzionario.

Nintendo Switch OLED soffre degli stessi problemi di tutti: poche scorte rispetto la domanda

La domanda supera di ben 16 volte la disponibilitÓ di Switch OLED.

Bloodborne per PC sarebbe praticamente pronto

Continuano le indiscrezioni su Bloodborne.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza