Xbox e Bungie: per Phil Spencer l'attuale Microsoft avrebbe potuto mantenere i creatori di Destiny 2

"Abbiamo imparato molto da quella vicenda" afferma il boss di Xbox.

Pochi dubbi esistono al momento sul fatto che Bungie sia uno dei grandi riferimenti nella storia di Xbox. Microsoft ha acquisito la proprietà dello studio nel 2000, una firma straordinaria che è servita a gettare le basi per la saga di Halo nel 2001, con il lancio della prima Xbox.

Diversi capitoli dopo, Bungie ha deciso di diventare indipendente nel 2007, con una mossa che ha scatenato la creazione di Destiny, lo sparatutto multipiattaforma. Per sostituire la partenza di quel team, Microsoft ha affidato la direzione di Halo a 343 Industries, con Halo Infinite come ultima opera dello studio.

Ora, attraverso un'intervista ad Axios, Phil Spencer ha spiegato che nell'attuale Microsoft non sarebbe successo lo stesso. Il capo di Xbox crede che oggi avrebbero potuto mantenere Bungie nel loro portafoglio di studi. "Possiamo farlo oggi? Penso che potremmo. Abbiamo imparato molto", spiega Spencer. Tuttavia, comprende anche la posizione di Bungie quando ha lasciato Xbox. "All'epoca avevano grandi ambizioni. Avevano venduto la loro attività per una certa somma di denaro. Hanno visto cosa è diventato Halo. Ed è stato come, 'OK, Microsoft ha beneficiato più di Bungie dal successo di Halo'".

Ora il team dietro Destiny 2 si sta preparando per lanciare la sua prossima espansione, "La Regina dei Sussurri" che arriverà il prossimo anno.

Fonte: GameRant

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza