Super Meat Boy • Pagina 2

Pronti per la versione sadica di Mario Bros?

So che può sembrare assurdo, ma tranquilli: non siamo stati colpiti da nessun fenomeno di isteria collettiva né abbiamo inalato chissà quali sostanze allucinogene liberate nell'aria; quella è stata soltanto una delle naturali dimostrazioni di quanto sia reale l'incantesimo di Super Meat Boy.

Del resto non era veramente possibile non sostenere un poveraccio impegnato in salti immorali tra sadiche distese di gargantuesche seghe circolari, fabbriche di sale e passerelle minuscole (magari pure sdrucciolevoli!), così come risultava impensabile non imprecare come se la partita, i brividi e il sudore fossero i miei quando il malcapitato inevitabilmente finiva bruciato/schiacciato/tritato/inchiodato e quant'altro (evento che si verificava all'incirca ogni 3/4 secondi).

Nonostante la morte non sia un accadimento sfigato o una tragica fatalità, bensì piuttosto un'onnipresente costante, in Super Meat Boy non sembra comunque esistere spazio per la frustrazione: certo, il grado di sfida viaggia tra il difficile e il sovraumano, eppure miracolosamente vorrete provare e riprovare allo sfinimento, sino a raggiungere una trionfale vittoria (peraltro coronata dalla geniale idea di farvi assistere a uno speciale replay con TUTTI i Meat Boy sacrificati lungo il percorso!), soddisfacente come poche altre.

2
Spesso, prima di riuscire a completare uno dei diabolici stage, dovrete cercare di elaborare un piano per capire come arrivare alla vostra soffice amata.

Il merito di questa inspiegabile particolarità è da ricercarsi nel bilanciamento eccelso, nella fisica impeccabile e nei controlli perfetti della fatica del Team Meat: come detto morirete a ripetizione, ma ogni volta che vi troverete a dover ripetere da capo uno stage sarà sempre ed esclusivamente a causa di un vostro errore, senza che il gioco “bari” o interferisca con imprecisioni varie ed eventuali.

Come se la sua indiscussa solidità non fosse sufficiente, ogni dettaglio, ogni curatissimo elemento di Super Meat Boy sembra essere stato studiato per solleticare ed esaltare un certo tipo di gamer hardcore e compiaciutamente old school, dal level design tanto crudele quanto ispirato e originale alla realizzazione tecnica splendidamente retro-minimalista, passando per il gore pixellosamente esplicito e l'umorismo nonsense e pure un po' idiota.

Inutile negarlo: con Super Meat Boy è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Questo atipico videogame ha saputo stregarmi in un istante (anche se il tempo che ho effettivamente trascorso cercando di salvare la povera Bandage Girl è stato alla fine dei tre giorni di fiera davvero tutt'altro che trascurabile, contando che appena possibile ne ho approfittato per passare dallo stand per una partitina veloce o anche soltanto per divertirmi a guardare le altre persone giocare!), e incarna la mia personale sorpresa assoluta dell'E3. Tenetelo rigorosamente d'occhio, mi raccomando.

Super Meat Boy sarà disponibile per Xbox Live Arcade, WiiWare, PC e Mac entro settembre.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (9)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza