I 10 migliori prodotti tecnologici annunciati al CES 2022

Da potenti notebook gaming, agli ibridi pi¨ versatili, fino ai prodotti pi¨ bizzarri!

Al secondo anno di pandemia da COVID, anche il CES, la storica fiera dell'elettronica di consumo di Las Vegas, tenta di tornare alla normalità, seppur con tutte le precauzioni del caso per via della crescita di contagi. In questo articolo ci proponiamo dunque l'obiettivo di raccogliere i dieci prodotti a nostro avviso più appetibili e interessanti per il pubblico dei videogiocatori e in generale per i geek, gli appassionati di tecnologia desiderosi di mettere le mani sugli ultimi ritrovati tecnologi ma anche dei prodotti più bizzarri e precursori del futuro.

1. PlayStation VR2: il visore per la realtà virtuale next-gen per PS5

Se ne parlava già da parecchio tempo, fino ad arrivare all'annuncio ufficiale all'inizio dell'anno scorso. Al CES 2022, Sony ha finalmente svelato i primi interessanti dettagli su PSVR 2, il visore per la realtà virtuale pensato per essere utilizzato con PS5 e DualSense.

PlayStation VR 2 non avrà un'unità esterna o cavo aggiuntivo poiché l'unica connessione sarà un cavo USB di tipo C che andrà direttamente dal visore alla console PS5. Un sistema tanto più semplificato in quanto non ci sarà nemmeno una telecamera da collegare alla console. A livello del visore stesso, impossibile avere un'idea del comfort poiché non conosciamo il suo design o il suo peso ma sappiamo almeno che sarà possibile regolare la distanza tra le due lenti.

Sony conferma che PlayStation VR 2 sfrutterà le funzionalità di PlayStation 5 per offrire una grafica molto più elaborata da quella del primo PSVR, sfruttabile appieno grazie agli schermi OLED 4K HDR integrati. Ogni occhio avrà a disposizione una risoluzione di 2000 x 2040 e il campo visivo si ingrandirà un po' per passare a 110 gradi, mantenendo comunque un refresh rate compreso tra 90 e 120 Hz.

A nostro avviso è uno dei prodotti più interessanti della fiera e con grandi potenzialità abbinato a PS5, ma dovrà giocarsela bene. Sarà l'ultima chance per il la VR? Se fallirà, probabile. Leggete le considerazioni a riguardo del nostro Stefano Silvestri!

2. Router gaming: Asus ROG Rapture GT-AXE16000

Tra lockdown, case sempre più tecnologiche, flussi multipli di servizi streaming ad alta risoluzione, e connessioni che superano la gigabit, i router tradizionali forniti dal provider della fibra non sempre bastano per soddisfare le esigenze più alte di geek e professionisti degli eSport. ASUS ROG ha quindi alzato l'asticella presentando un vero e proprio mostro dedicato a controllare tutte le connessioni cablate e wireless della nostra casa o del nostro ufficio.

Il ROG Rapture GT-AXE16000 è il primo router di gioco WiFi 6E quad-band al mondo. Gli ingegneri ASUS sono riusciti a sbloccare il pieno potenziale di quattro bande: 2,4 GHz, due bande da 5 GHz e 6 GHz, con canali da 160 MHz nelle bande da 5 GHz e 6 GHz per offrire le velocità più elevate possibili. Il dispositivo è dotato di un chipset WiFi Broadcom di nuova generazione e di una CPU per migliorare del 18% il throughput di rete massimo per supportare trasferimenti di dati velocissimi e stabili, così da raggiungere un'esperienza di gioco ottimizzata. Con la tecnologia ASUS RF e altre tecnologie ASUS esclusive, RangeBoost Plus sfrutta molteplici funzionalità ASUS aggiornate che migliorano la portata del segnale WiFi e la copertura complessiva fino al 38%.

GT_AXE16000_B

Il Rapture GT-AXE16000 offre numerose connessioni tra cui due porte da 10 Gbps, una porta WAN da 2,5 Gbps e quattro porte LAN da 1 Gbps. Le capacità quad-band del Rapture GT-AXE16000 assicurano inoltre una scelta più ampia in caso di connessioni a sistemi AiMesh. Per gli utenti con dispositivi WiFi 6E, una delle bande da 5 GHz può essere utilizzata come backhaul dedicato al router centrale, quindi le altre tre bande sono libere per le connessioni dei dispositivi. Inoltre, la banda a 6 GHz può essere utilizzata come backhaul se impiegata con un altro router WiFi 6E per fornire una trasmissione più diretta e veloce tra due router così da ottenere un'esperienza mesh ottimizzata.

Lo abbiamo scelto perché in ambienti domestici pieni di connessioni e dispositivi di streaming, un router avanzato è indispensabile per chi vuole giocare al massimo evitando qualsiasi lag imputabile a un router non all'altezza della gestione del pesante traffico delle moderni reti domestiche ad alta banda.

3. TV OLED 4K HDR 120Hz: Sony Bravia a95K Series per PS5

Sony ha annunciato un nuovo modello di punta di TV OLED 4K, ovvero la serie a95K (55, 65 pollici), pensato per il supporto completo a PlayStation 5. Il nuovo TV top di gamma consente di renderizzare colori più vividi e naturali grazie a un nuovo pannello QD-OLED. Per chi avesse meno spazio a disposizione, ci sono anche i modelli della serie a90K (42 e 48 pollici). Aspetto che accomuna queste due serie, oltre al pannello, è che supportano il VRR (frequenza di aggiornamento variabile) e l'autoregolazione dell'HDR tramite console PS5 quando è collegata allo schermo.

Scendendo di serie nella gamma di LED ci sono i modelli X90K, X85K e X80K aggiornati (disponibili in varie dimensioni), che rinunciano a qualche feature pur garantendo un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Perché lo abbiamo scelto? Perché forse è ora che tutti ci dotiamo di un gran bel TV OLED compatibile con tutte le avanzate feature della next-gen.

4. Schede grafiche - Nvidia GeForce RTX 3090 Ti e RTX 3050: GPU top e mainstream

Nvidia ha presentato al CES due GPU molto diverse tra loro: una dedicata alla fascia top enthusiast dei content creator e dei gamer super esigenti che non badano a spese, e una per aggredire la fascia mainstream dei giocatori che cercano prestazioni ma con minori capacità di spesa.

La prima è la RTX 3090 Ti, che sposta ancora più in alto l'asticella di ciò che era possibile fare con la RTX 3090. La nuova bestia del team di Santa Clara conta 10752 CUDA core, 336 Tensor core e 84 RT core, con un clock di 1560 MHz base e 1860 MHz di boost. La RTX 3090 Ti monta 24 GB di memoria GDDR6X come la RTX 3090, ma la memoria ha velocità di 21 Gbps anziché 19,5 Gbps. Il framebuffer rimane a 384-bit, e questa combo garantisce un bandwidth di memoria di 1008 GB/s. La potenza computazionale dichiarata è di 40 TFLOPs in FP32,78 TFLOPs in ray tracing e 320 TFLOPS per i calcoli AI. Tutto ciò dovrebbe garantire un boost del +12% rispetto alla RTX 3090. Il prezzo consigliato dovrebbe aggirarsi intorno ai 1650€, sempre che riusciate a trovarne una ovviamente.

La seconda GPU è la RTX 3050, annunciata come la GPU mainstream per il ray tracing. Il suo target è il giocatore rimasto leggermente indietro con l'hardware, magari con GPU al livello della GTX 1050 o 1650. La GeForce RTX 3050 è basata sul chip GA106, caratterizzato da 2560 CUDA Core, 80 Tensor core e 20 RT core, che è abbinato a a 8 GB di memoria GDDR6 a 14 Gbps tramite un'interfaccia a 128 bit, che garantiscono un bandwidth di 224 GB/s. Il TDP è di 130W, quindi basta un singolo connettore PCI-e a 6-pin. Una soluzione ideale per PC a basso budget, compatti e con alimentatori poco potenti.

Con 9 teraFLOPS di potenza e 8GB di memoria GDDR6, è una GPU molto simile almeno sulla carta a quelle delle console di nuova generazione. Il prezzo consigliato è di 249 dollari. La scheda arriverà sul mercato il 27 gennaio, ma sappiamo un po' tutti quale destino l'attende: tra mining e crisi dei semiconduttori, sarà molto complicato poterla acquistare, almeno nei primi giorni di rilascio.

Due GPU molto valide, una per chi vuole prestazioni e ray tracing a prezzo budget e una per chi vuole il massimo senza badare a spese. Difficile, se non impossibile, trovare alternative di pari livello in queste due fasce.

5. Ultraportatili ibridi - Zenbook 17 Fold OLED (UX9702): il primo laptop OLED pieghevole da 17 pollici

ASUS ha lavorato a stretto contatto con Intel e il BOE Technology Group per lanciare Zenbook 17 Fold OLED, il primo laptop OLED pieghevole da 17,3 pollici al mondo. Il design all'avanguardia consente di avere un display OLED utilizzabile in due dimensioni differenti su un unico dispositivo: un grande touchscreen 4:3 da 17,3 pollici 2.5K che si ripiega centralmente per creare due display 3:2 da 12,5 pollici l'uno (1920x1280). In combinazione con la tastiera full-size e il touchpad ASUS ErgoSense Bluetooth®, il design pieghevole mette a disposizione numerose modalità di utilizzo - PC, Laptop, Tablet, Tastiera On-Screen, Book ed Extend.

asus_zenbook_17_fold_oled_ux9702_1_05_11_2022

Per un intrattenimento coinvolgente, il touchscreen OLED pieghevole è PANTONE® Validated, certificato TÜV Rheinland contro l'eccessivo affaticamento degli occhi e si caratterizza per un gamut 100% DCI-P3. Non manca la certificazione Dolby Vision HDR1 per una qualità delle immagini ultravivida e un potente audio Dolby Atmos®1 attraverso un sistema a quattro altoparlanti certificato Harman Kardon.

Per supportare le funzionalità intelligenti di nuova generazione, una fotocamera IR HD lavora insieme a Windows Hello e il nuovo chip Intel® Visual Sensing Controller per abilitare diverse nuove funzionalità basate sull'Intelligenza Artificiale, tra cui il rilevamento della presenza dell'utente. Un sensore integrato per la regolazione automatica della luminosità dello schermo e la temperatura del colore garantisce il massimo grado di visione in ogni circostanza, e una webcam da 5 MP con tecnologia ASUS 3D Noise Reduction permette agli utenti di effettuare videochiamate più nitide.

Grazie alla collaborazione con Intel, lo Zenbook 17 Fold OLED soddisfa i requisiti Intel Evo per i laptop, superando sia le specifiche hardware di Intel, sia gli obiettivi chiave di esperienza di utilizzo per quanto riguarda la reattività, la riattivazione istantanea, la durata della batteria, la ricarica rapida e la collaborazione intelligente. ASUS Zenbook 17 Fold OLED sarà disponibile intorno alla metà del 2022.

Con queste caratteristiche così avanzate e per certi versi uniche, è a nostro avviso uno dei laptop più interessanti e futuristici presentati al CES.

6. CPU - Processori: AMD Ryzen 6000 mobile, Ryzen 7 5800X3D e Ryzen 7000

Sono tante le le novità annunciate da AMD al CES 2022, e tutte in arrivo nel corso di quest'anno.

Iniziamo da Ryzen 6000, la nuova generazione di chip mobile destinata a notebook gaming, multimediali e ultraportatili. Le nuove APU, con nome interno Rembrandt, sono realizzate con architettura Zen 3+, e montano per la prima volta una GPU basata su architettura RDNA 2, ovvero la stessa delle GPU desktop di nuova generazione. Il processo produttivo è di 6 nanometri.

amd_ryzen_7000_zen4_2_04_01_2022

La fascia di prodotti con sigla H, ovvero quella destinata ai notebook ad alte prestazioni, raggiunge per la prima volta in assoluto i 5 GHz in boost, quanto i modelli U per i notebook ultrasottili. Partiamo da Zen 3+, non una nuova architettura rispetto a Zen 3 ma un'ottimizzazione che contempla alcune novità, pur mantenendo la massima configurazione di 8 core e 16 thread.

La novità più interessante per i gamer è sicuramente la GPU integrata. RDNA 2 dà il cambio a VEGA e con un massimo di 12 CU (768 core GPU) e un clock massimo di 2,4 GHz, queste GPU permettono di avere un boost fino al 100% rispetto alla generazione precedente, andando a surclassare in prestazioni le proposte della concorrenza come la GeForce MX450 e la Intel Xe LP a bordo del Core i7-1165G7.

AMD annuncia al CES anche Ryzen 5800X3D, il primo processore al mondo con tecnologia 3D V-Cache, che permette di realizzare chiplet 3D, ovvero con memoria SRAM impilata verticalmente sopra al CCD (core complex die), un po' come succede già negli SSD.

ryzen_7_5800x3d_1_04_01_2022

Più nel dettaglio, sopra il CCD con 8 core e 16 thread Zen 3 troviamo ulteriori 64 MB di cache, che si aggiungono ai 32 MB di cache L3 presenti nel processore per un totale di 96 MB. La CPU è impostata a 3,4 GHz di base e 4,5 GHz di boost, ossia 400 e 200 MHz in meno rispetto al Ryzen 7 5800X che conosciamo. Non cambia il TPD, che rimane pari a 105 Watt.

Questa tecnologia cambierà molto probabilmente lo sviluppo dei futuri processori, in quanto l'aumento della cache non significherà più un aumento fisico delle dimensioni o aumenti nelle temperature. Implementato nel Ryzen 7, il 5800X3D potrà contare su una frequenza di 3,4 GHz (Boost 4,5 GHz) e un TDP di 105W. Questa nuova serie, che dovrebbe coinvolgere anche i Ryzen 9 e Ryzen 5, farà da ponte verso la nuova generazione di processori Zen 4 a 5 nanometri, mostrato come prima anticipazione durante la presentazione.

Infine, AMD ha annunciato anche la serie Ryzen 7000: processori desktop basati su architettura Zen 4 in arrivo nella seconda metà del 2022. Prodotti a 5 nm, supporteranno PCI-E 5.0, DDR5 e saranno compatibili col nuovo socket AM5. Durante la presentazione, è stato mostrato un gameplay di Halo Infinite con un sample di Ryzen 7000 in cui tutti i core giravano contemporaneamente a 5GHz.

ryzen_6000_rdna2_perf2_04_01_2022

Intel d'altro canto ha presentato Core i9-12900KS, CPU Alder Lake capace di spingersi a 5,5 GHz sul singolo P-core, ma AMD ha presentato una vasta gamma di novità che spalmerà durante tutto il 2022 e su più fronti, decisamente più interessante.

7. Monitor per eSport: ASUS ROG Swift 360Hz PG27AQN

Il monitor esport NVIDIA G-SYNC ROG Swift 360Hz PG27AQN con tecnologia NVIDIA Reflex rappresenta il primo display 1440p a 360 Hz al mondo per un'esperienza di gioco competitiva senza compromessi, cristallina e ultra reattiva. È dotato della tecnologia IPS ultraveloce, che offre tempi di risposta estremamente rapidi per un monitor LCD. Questa tecnologia sfrutta un nuovo tipo di cristalli liquidi che offre una maggiore birifrangenza e una minore densità, consentendo all'otturatore di commutare più velocemente e riflettere la luce dalla retroilluminazione. Anche le molecole di cristalli liquidi sono state disposte per una maggiore efficienza, aumentando reattività e velocità.

ROG_Swift_360Hz_PG27AQN__The_Worlds_Fastest_1440P_gaming_monitor_1

I display convenzionali hanno un driver di tensione a strato singolo per scambiare i cristalli liquidi dall'angolo in alto a sinistra all'angolo in basso a destra del display. Il ROG Swift PG27AQN utilizza un driver di tensione a doppio strato, che consente ai cristalli liquidi di passare contemporaneamente dagli angoli in alto a sinistra e in basso a destra per un'immagine più uniforme e coerente.

Il PG27AQN è un display NVIDIA G-SYNC che offre immagini super fluide e una risposta più rapida con overdrive variabile, rendendolo perfetto per il gioco competitivo. Include anche NVIDIA Reflex Analyzer per misurare la latenza del sistema end-to-end quando abbinato a un mouse NVIDIA Reflex.

Si tratta di un monitor eccezionale che non presenta difetti se non forse quello del prezzo che non sarà proprio economico...

8. Console ibride con Windows: AYA NEO NEXT

Aya Neo, la console portatile con sistema operativo Windows integrato basata sul concept di Steam Deck, si aggiorna con le più recenti CPU mobile di AMD, Ryzen 5000. Con questo upgrade, la console viene chiamata NEO NEXT, e l'upgrade la renderà più competitiva con l'imminente proposta di Valve. Sarà proposta in tre varianti: Aya Neo Next, Advance e Pro. Tutte sono basate sull'architettura Cezanne che permette più prestazioni della variante Renoire.

AYA_NEO_NEXT1

Con 8-core e 16-thread, la console avrà il doppio dei core CPU rispetto a Steam Deck, ma la performance grafica della GPU RX Vega 8 dovrebbe essere simile a quella di AYA NEO con APU Ryzen 4800 U. Il resto delle specifiche prevede 16 GB LPDDR4x, 4266 MHz, SSD NVMe M.2 2280 fino a 2TB, schermo 7 pollici IPS 1280x800 e batteria da 47 Wh / 4100 mAh, 11.55V, Li-ion.

AYA_NEO_NEXT

Sarà migliore o peggiore di Steam Deck? Difficile rispondere, ma con queste specifiche è davvero molto interesante!

9. Prodotti futuristici: Alienware Concept Nyx

Assieme ai prodotti convenzionali, molti produttori hanno presentato alla fiera dei concept, prodotti bizzarri e futuristici che il più delle volte non arrivano mai sul mercato, ma che sono certamente interessanti e forniscono nuove idee per lo sviluppo dell'home entertainment. Dell ha presentato Alienware Concept Nyx, un dispositivo dall'aspetto di un grosso monolite alieno ospitante un potente PC in grado di streammare l'output a ogni monitor o TV presente in casa. Niente di nuovo direte voi? Eh no, perché stando a quanto promette il produttore, confermato dai report di Gizmondo e The Verge, il dispositivo sarebbe in grado di eseguire lo switch al volo da un monitor a una TV di un'altra stanza, e di eseguire lo streaming di quattro giochi diversi, ognuno su uno schermo differente.

Concept_Nyx_Blog___body_3_1

Da questo punto di vista, Nyx si può immaginare come un ibrido tra il remote play di Steam e servizi di streaming come Stadia. Ovviamente ci vorrà un hardware immensamente potente per fare quanto promesso sulla carta, quindi se arriverà sul mercato, non sarà sicuramente un prodotto alla portata di tutti!

10. Nuovi laptop gaming con RTX 3080 Ti, Intel Core 12° gen o Ryzen 6000, da MSI, ASUS ROG e Lenovo

Con il refresh dei chip di AMD, Intel e Nvidia, i produttori di laptop hanno realizzato modelli deputati al gaming, aggiornati e sempre più potenti ma anche più sottili.

MSI

Al CES MSI ha proposto una bella carrellata di modelli in arrivo sul mercato nei prossimi mesi. Basati sulla rivoluzionaria architettura NVIDIA Ampere e su tecnologia Max-Q di 4° generazione, i nuovi laptop firmati MSI sono equipaggiati con GeForce RTX 3070 o RTX 3800 Ti, facendo così segnare anche l'approdo di una GPU di classe "80 Ti" per la prima volta su un notebook.

Inoltre, i nuovi modelli di notebook di casa MSI offrono un incremento fino al 45% delle performance della CPU rispetto alla generazione precedente, anche se queste elevatissime prestazioni non andranno a scapito della temperatura del notebook, grazie alle esclusive tecnologie per il raffreddamento MSI presenti su alcuni modelli, come, ad esempio, "Phase Change Liquid Metal Pad" e a una nuova Vapor Chamber.

Oltre alla parte hardware, numerose sono le novità anche in ambito software, tra cui spiccano MSI Smart Auto, che è disponibile sui nuovi modelli destinati ai content creator e ottimizza le prestazioni del notebook in base all'utilizzo, e Ambient Silent AI, che regola la velocità della ventola in automatico in base alla rumorosità dell'ambiente.

Di seguito quelli che ci sono sembrati più interessanti per il gaming:

Sottile e sofisticato - GS77/66 Stealth

Stealth_GS77_18158_

I nuovi GS77 e GS66 vantano uno spessore di appena 21mm e dispongono di touchpad e tasti particolarmente ampi per offrire il massimo comfort nella digitazione. Sono, inoltre, dotati di un sistema audio a 6 speaker, che assicura bassi profondi e alti ben definiti. Inoltre, soprattutto i gamer professionisti apprezzeranno la possibilità di chiudere la webcam, nonché la tecnologia USB PD che consente di ricaricare dispositivi fino a un massimo di 100W.

Ultimate Powerhouse - Raider GE76/66

I nuovi GE 76 e 66 Raider mettono a disposizione i sofisticati effetti luminosi della serie GE Raider e performance ancora superiori. Il modello GE76 Raider, in particolare, grazie al suo esclusivo thermal design, raggiunge i 220W* con la GeForce RTX 3080 Ti e MSI OverBoost. La tecnologia Phase Change Liquid Metal Pad assicura poi un ulteriore incremento del 10% delle performance, mentre i display ad alte prestazioni con risoluzione fino a 4K garantiscono incredibili esperienze visive.

Raider_GE76_66_18159_

LENOVO

I Legion sono storicamente i modelli deputati al gaming. I nuovi Pro sono i primi al mondo con display da 16" a risoluzione WQHD+ (un IPS da (2960 x 1600 pixel) che dispongono di frequenza di aggiornamento adattiva fino a 240Hz con supporto al G-Sync di NVIDIA, con un pannello che copre il 100% del gamut sRGB, un input lag di 3ms, e supporto a HDR 400 con luminosità pari 600 nit.

Per quanto riguarda le CPU, si può avere fino all'Intel Core i7-12700H (Legion 5i Pro) o AMD Ryzen 9 6900HX (Legion 5 Pro), mentre per la GPU fino a una NVIDIA GeForce RTX 3070 Ti. Le componenti interne sono raffreddate attraverso un efficiente sistema di dissipazione con heatpipe e parti in rame, e un flusso d'aria migliorato che consente una riduzione del 40% del rumore delle ventole rispetto alla precedente generazione.

legion_ces22

La nuova gamma è così composta:

  • Lenovo Legion 5i Pro: disponibile a partire da febbraio 2022 a un prezzo base di 1569,99 dollari
  • Lenovo Legion 5 Pro: disponibile a partire da aprile 2022 a un prezzo base di 1429,99 dollari
  • Lenovo Legion 5i: disponibile a partire da febbraio 2022 a un prezzo base di 1199,99 dollari
  • Lenovo Legion 5: disponibile a partire da aprile 2022 a un prezzo base di 1129,99 dollari

ASUS ROG

Asus ROG è sicuramente il produttore che ha presentato il maggior numero di nuovi notaboook da gaming. Spiccano sicuramente i Zephyrus G14 e G15, potentissimi ma anche super sottili e leggeri, così come i nuovi ROG Strix G15 e G17, che si affidano a un processore fino a AMD Ryzen 9 6900HX e una GPU fino a NVIDIA GeForce RTX 3080 Ti a 150 W con Dynamic Boost per una potenza senza compromessi. Ne abbiamo parlato in dettaglio in questo articolo dedicato.

Tutti questi laptop sono molto potenti e permettono di giocare a tutti i giochi recenti al massimo e in ray tracing. In un periodo in cui assemblare un fisso è molto complicato per via della scarsa reperibilità di schede grafiche, farsi un notebook da gaming come desktop replacement non è una cattiva idea. La spesa è all'incirca uguale visto il mercato inflazionato delle GPU desktop. Quale scegliere? Dipende dai vostri gusti e dalle vostre preferenze. Son tutti molto validi.

11 (menzione speciale). Smart Dog Collar: lo "smartwatch per cani"

Smart_Dog_Invoxia

Quando pensiamo alla tecnologia e al progresso è sempre per applicarla a noi stessi, ma chi ama gli animali e ne ha in casa li considera alla stregua di familiari, quindi perché non applicare le scoperte tecnologiche per migliorare la vita dei nostri amici pelosi, così da prendercene anche cura in modo efficiente?

Da Invoxia arriva Smart Dog Collar, un collare smart per cani che in pratica non fa altro che agire come un fitness tracker, in grado quindi di monitorare la salute del nostro amico a quattro zampe monitorando ritmo cardiaco, ossigenazione del sangue e tante altre cose che monitoriamo per noi stessi giornalmente. In questo modo è anche possibile programmare un allenamento più specifico ed efficace quando li portiamo a correre e giocare per fare un po' di movimento.

Smart_Dog__App_Collar

Il tracker riconosce e distingue attività come passo normale, corsa, grattarsi, bere e mangiare, ma anche dormire e differenzia anche gli stati d'animo. Essendo dotato di un GPS, potremo seguirlo sempre con tranquillità anche quando si allontana dal nostro campo visivo, e ovviamente ritrovarlo in caso si smarrisse. La cosa interessante è che il collare non necessità di essere aderente al collo.

L'unico difetto? Che non è compatibile con cani di piccola taglia e con i gatti. Ma assolutamente un gran bel prodotto. In arrivo sul mercato la prossima estate. Da provare!

Vai ai commenti (3)

Riguardo l'autore

Marco Procida

Marco Procida

Redattore

Contenuti correlati o recenti

PlayStation, Xbox, Embracer, Take-Two ed EA in una infografica tra software house e publisher mastodontici

Uno sguardo pi¨ da vicino a Sony, Microsoft e ai publisher pi¨ grossi.

Bobby Kotick vuole $375 milioni di buonuscita da Microsoft

A quanto pare Kotick intascherÓ una cifra enorme dopo l'accordo tra Xbox e Activision.

Nvidia rinuncia ad ARM? L'acquisizione da $40 miliardi sembra sempre pi¨ impossibile

NÚ Nvidia nÚ Softbank si aspettano che l'acquisto di ARM vada avanti.

Articoli correlati...

'PlayStation e Xbox non sono mai state competitor. C'Ŕ spazio per un'alleanza'

Una collaborazione tra PlayStation e Xbox? Parla Randy Pitchford di Gearbox.

Apple avrebbe reclutato ingegneri Xbox per sviluppare una console

L'indiscrezione su Apple arriva da Jez Corden.

Articolo | Microsoft compra Activision Blizzard e pone fine alla console war

Il colpo di coda di Bobby Kotick sconvolge il mercato del gaming.

Commenti (3)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza