Dead Island

La vacanza è finita, iniziate a fuggire!

Le vacanze sono purtroppo finite per la maggior parte di noi. Le città si sono riempite e le parole "tranquillità" e "parcheggio" sono nuovamente diventate un miraggio. In questo desolante panorama che rievoca echi di divertimento, sole e spiagge, un prode giornalista ha nuovamente deciso di immolarsi per voi.

Ricordate la mia breve escursione a Banoi Island di inizio agosto che mi provocò incubi per tre giorni e un'insana sete di sangue? Bene, sono tornato in quel simpatico villaggio da incubo deciso a scoprire la verità e, soprattutto, se gli appassionati di zombie-game possano dire di aver trovato un nuovo motivo per gioire,

Dead Island è a poche ore dal debutto ma i ragazzi della Deep Silver, che pubblicano il gioco in Europa, me ne hanno generosamente fornito una copia con una settimana di anticipo, per permettervmi di anticipare un po' i tempi e dirvi se vale la pena aprire il vostro portafogli.

1
Il calcio (assegnato ai tasti L2/LT) è un'insospettabile arma di attacco e permette di risparmiare preziose munizioni.
2
Anche gli zombie aumentano di livello e numero quindi fate attenzione a dove ficcate il naso!

Rispetto alla preview ho ovviamente avuto la possibilità di visitare l'intero complesso di Banoi Island e di sperimentare cose che la volta scorsa non mi erano state concesse.

La prima cosa che mi è subito stata chiara è che gli sviluppatori hanno abbassato il livello di difficoltà medio. Mentre nella demo avevo faticato a buttare giù il primo boss e quasi tutti i tipi di zombie mi erano sembrati egualmente aggressivi, in questa versione finale il danno procurato dalla maggior parte delle armi sembra essere stato aumentato e i nemici hanno comportamenti più vari.

Gli zombie più corpulenti difficilmente rappresentano una minaccia a causa della loro lentezza (ma stategli comunque alla larga perché specie dal livello 5 in poi fanno davvero male), mentre se in qualsiasi momento vi capiterà di sentire un urlo agghiacciante, preparatevi ad incontrare i contagiati, dei pazzi furiosi che vi correranno incontro con l'unico obiettivo di sbattervi a terra. La loro estrema velocità è fortunatamente bilanciata da una mascella fragile, un unico colpo ben assestato basterà per toglierli oltre metà dell'energia.

A tal proposito. Come avevo già anticipato nell'anteprima è possibile scegliere due tipi di sistema di combattimento. Il mio consiglio è di rimanere con quello standard perché quello in stile Fight Night è rimasto pessimo come lo ricordavo.

Altrettanto identici sono rimasti i controlli, ancora estremamente nervosi e veloci nella loro impostazione standard. Io ho risolto parte del problema abbassando notevolmente la sensibilità, il che mi ha permesso di evitare i giramenti di testa che mi hanno colpito dopo i primi 10 minuti di gioco.

Il trailer di lancio di Dead Island.

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (31)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Recensione | Happy Game - L'horror surreale che DOVETE giocare questo Halloween

Da Amanita Design un viaggio da incubo chiamato Happy Game.

Raccomandato | The Dark Pictures Anthology: House of Ashes recensione - Il nemico del mio nemico è mio amico?

Il terzo episodio della Dark Pictures Anthology ci porta a scoprire un orrore nascosto nelle viscere della Terra.

Articoli correlati...

Commenti (31)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza