Dragon's Dogma

La bestia aspetta il suo prossimo pasto.

Inaugurare una nuova serie non è mai semplice e lo è ancora meno per una compagnia come Capcom, che ultimamente non ha esattamente coccolato i suoi fan con regali e buone notizie. Eppure questo Dragon’s Dogma sembra avere quella magia in grado di riportare il publisher alle glorie di un tempo.

Naturalmente, ma è quasi inevitabile ormai, sono stati in molti ad accostare questo gioco ad altri esistenti, a criticarne alcune scelte ancora prima di averle conosciute e a predirne un futuro non proprio roseo. E così, quasi istantaneamente, Dragon’s Dogma è diventato il figlio illegittimo di Monster Hunter e Demon's Souls.

In realtà al gioco sono stati accostati anche titoli come Oblivion e Shadow of the Colossus, ma vista la qualità dei paragoni la cosa potrebbe non essere dispiaciuta affatto al team di sviluppo. In ogni caso, Dragon’s Dogma è molto più di un semplice puzzle di idee messo insieme per conquistare il pubblico. Non è un patchwork ma un titolo con un’idea e un’anima indipendente.

Immaginate un open-world come nella serie Elder Scrolls, con dungeon profondi e articolati, e fasi di combattimento degne dei migliori giochi d’azione. Aggiungete poi diverse classi di personaggi e giganteschi boss da affrontare da soli o in compagnia di altri avventurieri. Niente male come ricetta, no?

2
Nel gioco potremo cavalcare i draghi? Capcom per ora non conferma ma è molto probabile.

In uno dei primi livelli, ad esempio, uno dei protagonisti, chiamato Arisen, dovrà vedersela con un Grifone. Non sarà una battaglia semplice e prima di affrontarlo sarà necessario trovarne le tracce, seguirle e cercare nel frattempo di sopravvivere all’assalto di nemici di casta inferiore come goblin, arpie e così via.

In un certo senso, almeno da questo punto di vista, Dragon’s Dogma assomiglia di più ai vecchi giochi della stessa Capcom, in particolare agli action-GDR come The King of Dragons, Knights of the Round e gli immortali D&D.

Ma come dicevamo poco fa, questo titolo tenterà di emergere anche con le sue forze e non solo grazie a illustri somiglianze. Tra le caratteristiche peculiari, ad esempio, troveremo la possibilità di evocare delle creature chiamate Pawns che verranno controllate dall’Intelligenza Artificiale e che combatteranno al nostro fianco.

Le classi dei Pawns saranno decise direttamente dall’IA per creare un gruppo più omogeneo possibile. Potremo ritrovarci a fianco un mago in grado di curare il party in caso di pericolo e di aggiungere dei bonus danno alle armi.

Vai ai commenti (7)

Riguardo l'autore

Daniele Cucchiarelli

Daniele Cucchiarelli

Redattore

Lavora nel giornalismo videoludico da oltre 11 anni. Anche se tutti quelli che lo conoscono gli hanno consigliato di "trovarsi un lavoro serio", resta sempre fedele al suo primo amore.

Contenuti correlati o recenti

Digital Foundry | Super Mario 64 con il Ray Tracing! La nostra prova

Il port per PC riceve un sbrilluccicante upgrade.

Godzilla vs. Kong - recensione

Perché i gorilla finiscono sempre sui grattacieli?

Xbox ha sempre venduto console in perdita. Profitto? Nemmeno l'ombra

Lo rivela la vicepresidente di Xbox Lori Wright.

Articoli correlati...

Commenti (7)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza