Mortal Kombat Arcade Kollection

Una fatality ai bei ricordi.  

Nei lontani anni '90 Mortal Kombat seppe ritagliarsi un posto di rilievo in un mercato competitivo come quello dei giochi di combattimento, accanto a icone del calibro di Street Fighter e degli innumerevoli picchiaduro SNK che da lì a qualche anno sarebbero sfociati nell'indimenticabile saga di The King of Fighters.

Là dove i titoli sviluppati dalle case nipponiche si distinguevano per un gameplay estremamente raffinato e per un grandissimo lavoro di caratterizzazione degli sprite dei vari lottatori, il gioco Midway puntava fortemente sulla spettacolarità della grafica digitalizzata e, soprattutto, su un grado di brutalità assolutamente sopra le righe, al punto da far nascere più di uno scandalo in un mercato ancora poco avvezzo a una violenza digitale.

Dopo aver lavorato sodo per offrire ai fan di Mortal Kombat un nuovo episodio tutto da giocare, i ragazzi dei NetherRealm Studios hanno deciso di portare avanti anche una decisa operazione nostalgia attraverso questa compilation distribuita digitalmente su PC, Xbox LIVE e PlayStation Network.

1
Naturalmente all'interno dei giochi sono presenti anche tutti i segreti che li caratterizzavano all'epoca.
2
Vi eravate dimenticati la fastidiosissima voce di Liu Kang? Ora potrete rinfrescarvi la memoria!

La Mortal Kombat Arcade Kollection è, come suggerisce il nome stesso, una raccolta contenente la versione originale apparsa in sala giochi di tre capitoli della serie: Mortal Kombat, Mortal Kombat II e Ultimate Mortal Kombat III.

In più di un'occasione, tuttavia, i ricordi si sono dimostrati fin troppo benevoli nei confronti dei vecchi giochi di tanti anni fa e, ci dispiace dirlo, questo è uno di quei casi. Se siete abbastanza avanti con gli anni da aver provato i titoli originali in sala giochi, ricorderete sicuramente la difficoltà assassina e "scorretta" che li caratterizzava, studiata appositamente per svuotare le tasche degli appassionati del maggior numero possibile di monete sonanti.

Se gli scontri con i personaggi base si rivelavano abbastanza accessibili, infatti, quelli con i boss erano in grado di dare vita a imprecazioni inedite e particolarmente elaborate a causa della sgradevole tendenza al cheat e alla truffa dei cattivoni di turno.

Come dimenticare le ladrate di Goro e di Shao Kahn? Impossibile. Tutto questo torna anche in questa riedizione scaricabile, per la gioia dei puristi e degli psicanalisti che assisteranno a un drammatico aumento di prenotazioni nelle prossime settimane.

Come da tradizione i tre giochi inseriti nella collection (pardon, 'kollection') possono essere visualizzati con la loro grafica originale o addolciti con filtri di diversa intensità pensati per ridurre l'effetto pixeloso legato alla risoluzione dell'epoca.

Leggi la nostra guida al punteggio

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Filippo Facchetti

Filippo Facchetti

Redattore

Filippo Facchetti Ŕ un rispettabile nerd da sempre appassionato di "giochini elettronici". Prima di approdare a Eurogamer scrive per importanti riviste di settore e conduce programmi TV dedicati all'intrattenimento digitale.

Contenuti correlati o recenti

Mortal Kombat 11: Aftermath - recensione

NetherRealm raddoppia e fa Black Jack alla prima espansione.

Naruto Shippuden Ultimate Ninja Storm 4 Road to Boruto - recensione

La Quarta Grande Guerra Ninja si combatte anche sulla portatile di Nintendo.

Nacon Daija Arcade Stick - recensione

Nell'arena degli Arcade Stick, arriva un nuovo sfidante.

Jump Force - recensione

Il pi¨ ambizioso brawler crossover basato sugli anime manca di un'adeguata soliditÓ.

Fire Pro Wrestling World - recensione

Wrestling e salsa di soia in un vero classico senza tempo.

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza