The Witcher 2 Soluzione Prologo

La guida di Eurogamer per non restare fermi al bivio.

THE WITCHER 2: PROLOGO

Verso il Tempio

Scendete verso le case infiammate e andate verso sinistra per vedere una donna che esce di casa e viene colpita da una freccia. Entrate nella casa da cui proviene per iniziare la piccola sottoquest "Guai ai vinti", in cui potrete comportavi bene e salvare la vita a dei poveri innocenti (e volendo, chiedergli dei soldi per l'aiuto). Andando a sinistra vedrete dei soldati che si sono dati al saccheggio, intervenite per continuare la sottoquest, la cui conclusione si ottiene aprendo la porta della casa da cui si sente bussare, che si trova poco oltre il cortile in cui vi siete appena battuti con il soldato saccheggiatore.

Il passaggio per il Tempio si trova oltre la porta a sinistra dei cittadini sotto il tiro delle balestre. La noterete bene, perché verrà evidenziata da una brevissima scena d'intermezzo.

Sfondate la porta col segno Aard e proseguite fino al cortile con il pozzo, dove vi attendono alcuni soldati ostili, uccideteli e buttatevi nel pozzo.

Giunti nel sottosuolo, bevete una pozione "Gatto" se volete vedere meglio nel buio e individuare i nemici, quindi calatevi dalla botola ed eliminate il Drowner (mi raccomando, usate la spada d'argento!), raccogliendo ciò che lascia, soprattutto la sostanza mutagena. Prima di continuare andate nella stanza a destra del cadavere e attivate l'amuleto per ottenere i benefici del luogo di potere.

Molto a sinistra del cadavere divorato dal Drowner troverete un muro, che potete sfondare con Aard, dietro il quale si nasconde una spada temeriana.

Seguite l'indicatore, eliminando i tre Drowner che incontrerete nelle fogne, fino ad arrivare a una porta di metallo che conduce a una scala che porta in superficie. Salite le scale, eliminate le tre guardie, prendete i pugnali da lancio nel porta armi e aprite un'altra porta di ferro. Salite nel buco nel muro al termine del corridoio, eliminate le tre guardie fuori e le altre due che si trovano nella stanza che conduce al cortile del tempio.

Adesso vi aspetta uno scontro abbastanza duro, ma usando nel modo giusto l'abilità protettiva di Quen potrete scongiurare la maggior parte dei danni. Muovetevi di continuo ed eliminate prima i soldati più deboli, quindi dedicatevi al cavaliere, che è più forte e pericoloso.

Prendete la chiave da uno dei cadaveri e tornate nella stanza tra il cortile e l'esterno, dove c'è la porta chiusa a chiave. Apritela, prendete gli oggetti nel baule e usate la ruota per alzare il cancello, quindi uscite per parlare con Foltest.

Vai ai commenti (4)

Riguardo l'autore

Lorenzo Fantoni

Lorenzo Fantoni

Redattore

Dentro un rugbista di 110kg dedito agli stravizi, batte il cuore di nerd vecchio stampo con lo sguardo perennemente abbronzato da uno schermo, anche d'estate.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Recensione | Gloomhaven - Dal cartone al digitale il passo è... falso

Il celebre gioco da tavolo arriva in formato digitale.

'The Elder Scrolls VI dovrà essere un gioco decennale' come Skyrim

Todd Howard punta forte su The Elder Scrolls VI.

Project Awakening è vivo e il nuovo video sfoggia un Cyllista Engine che flirta con il fotorealismo

Cygames ci mostra il motore grafico alla base di Project Awakening.

The Elder Scrolls VI potrebbe non uscire prima del 2026

Sarà un'attesa lunghissima per The Elder Scrolls VI?

Commenti (4)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza