Xbox Series X/S ora può emulare console classiche come PlayStation e Nintendo 64 molto più facilmente

Grazie all'ultimo aggiornamento di Xbox Series X/S.

L'ultimo aggiornamento di sistema di Xbox Series X/S ha reso più facile per gli utenti emulare console classiche come PlayStation e Nintendo 64.

Questo grazie a un aggiornamento del browser Web Edge della console, che migliora le prestazioni degli emulatori basati su Javascript a cui è possibile accedere senza la necessità di mettere le console in modalità sviluppatore.

In precedenza, gli utenti Xbox dovevano abilitare la modalità sviluppatore o utilizzare un software FTP esterno per accedere agli emulatori sulla console.

Come riportato in un nuovo video di MVG, tutti i possessori di Xbox Series X/S che vogliono accedere agli emulatori devono puntare il browser Web Edge a uno dei tanti siti di emulazione basati su Javascript.

Attualmente esistono emulatori basati su browser per Nintendo 64, PlayStation, Super NES, Sega Genesis / Mega Drive, MS DOS, Amiga e altro.

È anche possibile accedere ad altri giochi Javascript come i porting di Quake 3 e Super Mario 64.

Tuttavia, poiché il browser di Xbox blocca l'accesso ai file, gli utenti dovranno utilizzare collegamenti illegali che ospitano sia l'emulatore che la ROM per poter giocare. Gli utenti possono anche configurare il proprio server Web privato per aggirare le restrizioni della console.

Sebbene in precedenza fosse possibile accedere a questi siti su Xbox, l'esperienza non era completamente "praticabile" fino all'aggiornamento di sistema di questo mese che ha aggiunto una serie di funzionalità del browser come il supporto del controller e l'accelerazione hardware tramite Javascript.

A causa dei limiti di prestazioni delle offerte basate su browser, il software completo basato su hardware rimane il modo migliore per eseguire emulatori su console Xbox, inclusi quelli per PS2, GameCube, Nintendo Wii e Dreamcast. È possibile accedere alla modalità sviluppatore con una tariffa di $20 e consente agli utenti di installare build di sviluppo di software che utilizzano la piattaforma Windows universale. Tuttavia, emulatori come RetroArch possono essere installati tramite un'altra serie di metodi.

RetroArch consente agli utenti di giocare ai giochi Dreamcast, GameCube, Wii, PS3 e PS2 sulla console di Microsoft.

Fonte: VGC.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza