Picture of Edy Bernardini

Edy Bernardini

Redattore

Figlio degli anni 90, tra le sue tante passioni spiccano il cinema e il videogaming: di quest'ultimo medium difende a spada tratta le enormi potenzialità espressive.

Featured articles

WWE 2K18 - recensione

Lo spettacolo deve andare avanti, nel bene o nel male.

Wolfenstein II: The New Colossus, confermati i requisiti PC

Assieme alle feature specifiche di tale versione.

Crystal Dynamics è al lavoro su un nuovo capitolo di Legacy of Kain?

Lo studio ultimamente sta sempre parlando della celebre saga.

Non è cosa rara in questa generazione di console assistere alla riproposizione di franchise storici, o attraverso una pubblicazione di prodotti rispolverati in chiave moderna, ma che strizzano l'occhiolino al passato: possiamo pensare ad esempio alla linea Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Game Entertainment System, così come al rilancio di Crash Bandicoot attraverso la sua Crash Bandicoot 'N' Sane Trilogy.

Naughty Dog subisce una nuova accusa di molestie sessuali

Questa volta dalla giornalista Megan Farokhmanesh.

In queste ultime settimane gli scandali con a tema le molestie sessuali stanno impazzando sul mondo dei media, in particolare per l'industria di Hollywood, per quanto riguarda il produttore Harvey Weinstein, ma l'attenzione si è focalizzata anche sull'industria videoludica, in quanto Naughty Dog, tra gli studi più talentuosi di questo settore, è stato tirato in ballo dopo l'accusa di molestie simili da parte di un presunto loro ex sviluppatore.

Destiny 2: la base dei giocatori attivi si è dimezzata a distanza del lancio

Da 7 milioni a 3 milioni di utenti, un bel calo.

Destiny 2 è arrivato sul mercato da più di un mese ormai, su PlayStation 4 e Xbox One, e l'iniziale accoglienza si è rivelata essere fantastica come si era aspettato: milioni di giocatori si sono uniti all'esperienza offerta dal titolo. Tuttavia, la base dei giocatori da quella settimana si è ridotta notevolmente.

Nella giornata di ieri vi abbiamo comunicato la notizia della chiusura di Visceral Games da parte di Electronic Arts, nonché il radicale dirottamento del concept originario del loro titolo in sviluppo di Star Wars, da una formula lineare classica a una più aperta e con moltissime più varianti offerte al giocatore. Tutto ciò ha scatenato un'accesissima discussione nella community dei videogiocatori, dove i più hanno espresso la loro frustrazione riguardante il progressivo svalutamento, da parte dei produttori, di produzioni improntate ad un'esperienza single player tradizionale.

primo precedente