Picture of Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Featured articles

Digital FoundryRyzen 3 2200G e Ryzen 5 2400G - recensione

Giocare ai tripla-A senza una scheda grafica discreta è possibile?

Digital FoundryL'originale Forza Horizon è meraviglioso in 4K su Xbox One X - analisi tecnica

Non servono remaster: ecco un altro bellissimo esempio di retrocompatibilità.

Digital FoundryThe Witcher 2 in 4K su Xbox One X regge il confronto con la versione PC? - analisi comparativa

La grafica vintage del 2011 di CD Projekt Red è ancora grandiosa, anche su schermi Ultra HD.

Rumor e voci di corridoio si stanno evolvendo in storie e teorie su alcuni dei più importanti siti di informazione videoludica. Semiaccurate sta offrendo ai propri lettori un'analisi iniziale su quelle che potrebbero essere le prime specifiche tecniche e, allo stesso tempo, alcuni leak e falsi elaborati stanno iniziando a circolare sui forum di ResetEra. Mentre Playstation 5 è sicuramente in via di sviluppo, i dettagli certi sull'hardware che monterà al suo interno sono ancora molto scarsi: manca molto alla sua data di lancio, dopotutto. Sony e Microsoft, tuttavia, operano in un mondo di tecnologie esistenti e già disponibili da molti rivenditori, per questo possiamo iniziare a farci un'idea delle sfide e delle possibilità che dovranno affrontare e di quando, queste macchine, potrebbero vedere la luce sul mercato. C'è anche un'altra domanda a cui possiamo cercare di dare una risposta: in che misura un nuovo salto generazionale è possibile?

Digital FoundryWipEout per PlayStation VR: un aggiornamento senza compromessi? - analisi tecnica

La versione originale per PS4 Pro a confronto con quella per la periferica VR.

L'accoppiata WipEout e realtà virtuale è già di per sé idilliaca, ma il nuovo aggiornamento per PlayStation VR fa ancora di più. Anche se sono stati apportati alcuni cambiamenti grafici al gioco, la netta qualità della versione originale è rimasta lì dov'era, rendendo quello in realtà virtuale un aggiornamento autentico e sincero, con ben pochi lati negativi. Gli evidenti tagli apportati alle versioni in realtà virtuale di altri titoli, in termini di contenuti, qualità grafica e illuminazione, sembrano non essere stati applicati a WipEout VR, che continua a rimanere un'esperienza meravigliosa. Inoltre, non si tratta di un semplice porting: è stato fatto un evidente sforzo per migliorare l'esperienza specificatamente per la realtà virtuale.

Sono passati tre mesi da quando PlayerUnknown's Battlegrounds è arrivato su Xbox One e Xbox One X. Pubblicato come gioco in anteprima ad accesso anticipato, è stato immediatamente chiaro che la versione console di PUBG aveva problemi importanti in quasi tutti i campi: la presentazione era lacunosa, le texture avevano rilevanti problemi di streaming e il frame rate era sotto-ottimale, per usare un eufemismo. Tre mesi dopo ci sono stati diversi miglioramenti, ma le prestazioni, essenziali nell'esperienza di PUBG, sono ancora lacunose e lo sviluppatore è d'accordo con noi.

Digital FoundryUna revisione hardware di Switch potrà estendere il ciclo vitale della console? - articolo

Nintendo vuole spingere Switch oltre il 2021 e un hardware migliore è la soluzione più ovvia per riuscirci.

Qualche tempo fa sono emerse news sui piani per l'immediato e per il lungo termine di Switch, riportati da the Wall Street Journal, tali e quali. Il titolo ha reso evidente che non ci sarà una revisione hardware di Switch quest'anno, con Nintendo che intende incentrare i suoi sforzi sulle periferiche USB-C e sull'interessante iniziativa Labo. Ma nell'ultima conferenza con gli investitori, il CEO di Nintendo Tatsumi Kimishima ha parlato dei suoi piani per estendere il ciclo vitale della consle ibrida a cinque-sei anni, in linea con la media console, portando quindi il ciclo vitale dell'ibrida almeno al 2021. Per rendere questo fattibile, delle revisioni hardware potrebbero essere inevitabili.

Conoscevamo le specifiche molti mesi prima il suo lancio e avevamo ottenuto indizi sul design di base dal suo progettista, ma solo adesso possiamo vedere il layout fisico del processore centrale della PlayStation 4 Pro. La conclusione principale? Aggiungete dei controller di memoria e un cluster extra di quattro compute units AMD Radeon, e il design del processore diventa molto simile a quello dello Scorpio Engine che troviamo all'interno della Xbox One X. Mettendo i due chip fianco a fianco si comprende quanto siano vicine le due console, e quanto siano innovative le scelte di design e l'aggiunta di memoria per il proprio hardware da parte di Microsoft, nei confronti della sua rivale.

Digital FoundryLa presentazione di PS3 all'E3 del 2005: cosa c'era di vero? - articolo

Al di là dei trailer pompati, l'ambiziosa visione di Sony sul futuro del gaming.

La posta in gioco era alta. Il 2005 avrebbe dato il via a una nuova generazione di console in grado di spiccare un enorme salto in avanti in termini di potenza di calcolo e possibilità ludiche rispetto all'allora imperante PlayStation 2 e alle concorrenti Xbox e GameCube. Xbox 360 era già stata rivelata per mezzo di un curioso speciale su MTV andato in onda pochi giorni prima dell'E3 2005. I giocatori però non rimasero più di tanto colpiti dai dati tecnici della nuova macchina, né tantomeno dai giochi mostrati da Microsoft. Gli occhi di tutti erano puntati su Sony e PlayStation 3, che sarebbe stata presentata durante la conferenza E3 dell'azienda giapponese. Ma durante la conferenza gli spettatori si dovettero subire un'incredibile carrellata di demo tecniche all'avanguardia. Incredibile, nel senso letterale di non credibile.

Digital FoundryFinal Fantasy 15 Windows Edition è davvero fantastico, ma a quale prezzo? - articolo

Il benchmark preview per PC mette a dura prova anche le schede video più potenti.

Abbiamo atteso ansiosamente la versione PC di Final Fantasy 15 per diverso tempo. Essa rappresenta per l'incredibile Luminous Studious engine di Square-Enix l'occasione di liberarsi dai vincoli dell'hardware console. Versioni migliorate di quella grafica, ma a 4K o a 60fps bloccati? Il potenziale qui è incredibile ma la domanda è piuttosto che tipo di hardware sarà necessario per spingersi oltre gli standard di PS4 Pro e Xbox One X. E quanto valido sarà questo porting PC. All'inizio del mese è stato pubblicato un tool di benchmark per PC, e le prime impressioni sull'hardware mainstream fanno riflettere.

Digital FoundryIl nuovo arrivato Shadow offre PC gaming con la potenza della GTX 1080 attraverso il cloud - articolo

PC gaming a bassa latenza che potete portare ovunque. Il Digital Foundry investiga su questa nuova offerta.

È questa la risposta all'attuale carenza di scorte di schede grafiche e al costo delle RAM che è schizzato alle stelle? O forse è una genuina alternativa al modo di possedere e potenziare il nostro hardware PC? Oggi, dopo una fase do rollout di successo nel suo territorio casalingo, la compagnia francese Blade ha rivelato che il suo sistema di gioco cloud Shadow sta arrivando in UK, offrendo l'equivalente di un PC da £1500 a un prezzo di partenza di £27 al mese con una soglia di utilizzo illimitata.

Digital FoundryBayonetta 2 per Switch è un porting potenziato della versione Wii U - analisi comparativa

Potenziamenti grafici minori e incrementi di prestazioni sia in modalità docked che portatile.

Lo scorso anno abbiamo affermato che i porting per Switch dei giochi Wii U sono cosa buona e giusta, una chance per rinfoltire la libreria della nuova console ibrida di Nintendo con una serie di prodotti di qualità che non sono mai riusciti ad avere la visibilità che meritavano. Avevamo steso quell'articolo basandoci sul tease dei porting di Bayonetta da parte di Platinum Games, e a distanza di sei mesi quei giochi sono adesso nelle nostre mani.

Digital FoundryIntel Core i7 con grafica Radeon RX Vega - analisi delle specifiche

Rivelato un vero PC gaming completo in miniatura, e presto arriveranno anche i notebook.

Intel ha svelato le specifiche complete ed i dettagli dei suoi prodotti Core i7 G che integrano la grafica Radeon RX Vega, frutto della collaborazione senza precedenti tra Chipzilla ed il suo storico rivale AMD. L'offerta si compone di cinque SKU differenti, con diverse specifiche e assorbimento d corrente e orientati a un ampio range di segmenti notebook e desktop del mercato. Il cuore di ciascuno di questi chip è costituito da un quad-core Intel accoppiato a soluzioni grafiche RX Vega M che offrono da un minimo di 2,6 a un massimo di 3,7 teraflop di picco di potenza GPU, e possono contare su 4GB di memoria HBM2 integrata.

Digital FoundryMeltdown e Spectre: hanno davvero impatto sulle prestazioni dei giochi PC? - articolo

Le patch di sicurezza rallentano alcune applicazioni, ma tra queste ci sono anche i giochi?

È stato descritta come una delle più grosse falle nella sicurezza dei PC che a cui abbiamo mai assistito. Le prime pagine sono state dominate da notizie riguardanti pericolose brecce nella sicurezza insite nello stesso design hardware dei microprocessori Intel degli ultimi 20 anni, che si estendono quindi a milioni di unità in circolazione e in uso al giorno d'oggi. Se il vostro PC gaming è basato su un processore Intel, allora è vulnerabile all'exploit 'Meltdown' di recentissima scoperta. Fianco a fianco con Meltdown c'è un altro grosso problema di sicurezza, soprannominato Spectre, che diversamente da Meltdown può affliggere il vostro PC, tablet o smartphone a prescindere che il suo processore sia di marca Intel o meno.

Digital FoundryCome funziona la retrocompatibilità di Xbox One e Xbox One X? - articolo

Microsoft racconta al Digital Foundry come ha portato i giochi di Xbox 360 su One, inclusi i titoli ottimizzati per Xbox One X.

Fra i tanti momenti indimenticabili a cui abbiamo assistito sui palchi dell'E3, un annuncio in particolare si è rivelato essere uno dei più grandi conseguimenti tecnologici dell'attuale generazione di console. Due anni e mezzo fa, sotto i riflettori del Galen Center di Los Angeles, Phil Spencer ci ha mostrato come l'hardware di Xbox One fosse in in grado di far girare l'originale Mass Effect per Xbox 360. Al termine di un esemplare periodo di prova il programma di retrocompatibilità è stato lanciato a vele spiegate. Al giorno d'oggi su One possiamo giocare centinaia di titoli Xbox 360, e alcuni di questi sono ora disponibili per Xbox One X con supporto per il 4K. Com'è stato possibile ottenere tali risultati? Come funziona davvero la retrocompatibilità di Xbox One?

Digital FoundryCome potrebbero migliorare qualità e prestazioni dei titoli di oggi sulle console del domani? - articolo

L'Xbox One X ci fornisce una convincente prova del concetto e il Digital Foundry fa una chiacchierata con il team ATG di Microsoft.

Sin dall'arrivo dell'Xbox 360 e della PlayStation 3, i giochi hanno virato verso una natura multipiattaforma, ma potrebbe invece darsi che adesso ci stiamo muovendo verso un periodo di sviluppo multi-generazionale? Dopo tutto, adesso abbiamo sviluppatori che lavorano con hardware console che partono da una base degli 1,3 teraflop di potenza grafica di Xbox One fino a un massimo di 6TF di Xbox One X, con i due modelli PS4 e PS4 Pro che stanno nel mezzo. Sono emerse tecniche e tecnologie per aiutare a ridurre il gap, ed un effetto a catena potrebbe essere il miglioramento di prestazioni e di qualità dei giochi console del domani.

Digital FoundryLa deludente performance di PUBG su Xbox One e Xbox One X - analisi tecnica

La versione early access non è all'altezza delle aspettative.

In questo momento PlayerUnknown's Battleground è, senza ombra di dubbio, il gioco più popolare del mondo ed il fatto che Microsoft sia riuscita ad ottenere l'esclusiva per quanto riguarda il mercato console è sicuramente un gran bel colpo. Allo stesso tempo non c'è alcun dubbio che il noto titolo per PC soffra di debolezze sul lato tecnico, con prestazioni ballerine e un aspetto visivo che appare ancora non definitivo. Considerando questi limiti, alcuni potrebbero definire un miracolo il fatto che al giorno d'oggi esista una qualsiasi versione del titolo giocabile su console. Da un altro punto di vista, però, è chiaro che l'attuale early access, che abbiamo avuto modo di testare, è ben al di sotto degli standard qualitativi imposti dal mercato console.

Digital FoundryIntel Coffee Lake-S: Core i7 8700K - recensione

La CPU da gioco più veloce sul mercato.

Le voci sono vere. Il nuovo Coffee Lake-S di Intel rappresenta il più grande balzo generazionale che abbiamo visto sin dalla seconda generazione della linea Core Sandy Bridge, lanciata nel 2011. Il Core i5-2500K e l'i7 2600k sono stati materiale da leggenda - processori talmente buoni, tanti li usano ancora oggi, che l'approccio iterativo di Intel agli aggiornamenti dei processori non giustificò il rimpiazzo di una piattaforma così performante. Coffee Lake-S ha molto in comune con questi classici processori: l'aggiornamento generazionale è rilevante, un miglioramento immediatamente visibile nelle prestazioni in tutti i campi e con un eccellente overclocking. La chiave della potenza del Coffee Lake è semplice: una tecnologia rifinita permette frequenze più alte mentre il passaggio da quattro a sei core sia nell'i5 sia nell'i7 offre un massiccio incremento della potenza computazionale.

Digital FoundryChe impatto avrà sui giocatori la collaborazione tra Intel ed AMD? - articolo

Il Digital Foundry dice la sua su uno dei più grandi annunci nella storia del PC gaming.

Dopo anni di roadmap prevedibili e spesso ripetitive nei balzi tecnologici, gli ultimi 12 mesi hanno segnato dei salti radicali nelle capacità dell'hardware PC, ma in pochi avrebbero potuto prevedere l'annuncio dell'altro giorno riguardante l'unione delle forze tra Intel e AMD per dar battaglia a Nvidia nel settore notebook. Una nuova serie di processori Kaby Lake G arriveranno nei prossimi mesi, e combineranno processori Intel Core i7 a GPU semi-custom con memorie HMM2. E quindi perché si è giunti a questa collaborazione? E cosa comporterà per i giocatori?

L'arrivo degli aggiornamenti pensati per Xbox One X è in generale una buona notizia per Microsoft e la sua nuova console. Forse non sempre offrono il “vero 4K” che molti si sarebbero aspettati, ma sono state utilizzate delle tecniche, come la risoluzione dinamica, per upscalare i giochi, che attualmente girano a 900p e a 1080p, adattandoli meglio agli schermi 4K. Fortunatamente però gli aggiornamenti tecnici dei giochi sono stati convincenti, a tal punto da rendere l'esperienza iniziale di Titanfall 2 così deludente. Sulla base dei risultati del nostro rapporto, Respawn Entertainment ha trascorso diversi giorni a riorganizzare il codice e, con la fine della scorsa settimana, è arrivato l'aggiornamento del titolo.

Digital FoundryXbox One X: il verdetto del Digital Foundry - articolo

Messe alla prova tutte le funzionalità della console 4K di Microsoft.

Un anno dopo la release di PlayStation 4, le sorti della console premium di Sony sono cambiate. Nonostante titoli come Gran Turismo Sport e Horizon Zero Dawn abbiano dimostrato quanto bene la console scali su display 4K HDR, troppi giochi ottengono risultati deludenti, offrendo spesso upgrade contenuti e incrementali rispetto all'esperienza ottenibile da PS4 base. Adesso è il turno di Microsoft, con la nuova Xbox One X che offre un approccio di forza bruta per affrontare la sfida del 4K.

Digital FoundryL'unboxing di Xbox One X ad opera del Digital Foundry - articolo

E qualche dettaglio sull'imminente recensione tecnica.

È finalmente giunto il momento tanto atteso: il Digital Foundry ha ricevuto una Xbox One X da recensire prima del tempo e la nostra esplorazione dell'hardware e delle sue potenzialità sta iniziando a prendere forma. Al momento però ci concentreremo sull'unboxing, un rituale che abbiamo filmato per voi inserendolo in questo articolo. Spoiler: aspettatevi all'interno una console, un controller e possibilmente qualche cavo. Per aggiungere un po' di pepe, abbiamo anche aggiunto qualche confronto con i form factor di PlayStation 4 Pro e soprattutto Xbox One.

Digital FoundryAMD Radeon RX Vega 64 - recensione

Il team rosso dà battaglia alla GTX 1080, ma sarà abbastanza?

Abbiamo dato già uno sguardo all'eccellente Radeon RX Vega 56, la versione castrata della scheda grafica che stiamo recensendo oggi, che è un prodotto vincente. A parte un paio di anomalie, quest'ultima è veloce quanto o persino di più della Nvidia GTX 1070, e tramite l'overclock si spinge anche ben oltre. Rappresenta AMD al top: competitiva, dirompente e conveniente. Lo stesso però non si può dire della RX Vega 64. Si tratta di un buon prodotto nel complesso ed è competitivo abbastanza con Nvidia, ma non rappresenta il colpo vincente, non al momento almeno.

Digital FoundryRise of the Tomb Raider risplende in HDR su Xbox One X - articolo

Il gameplay registrato dal Digital Foundry lo dimostra.

Un paio di settimane fa Microsoft ha iniziato il suo ultimo tour mediatico mondiale, soprattutto per promuovere Xbox One X. Visto che la serie di giochi disponibili a cui dare un'occhiata era sostanzialmente una parte della impressionante line-up presentata alla Gamescom, abbiamo avuto la possibilità di catturare in video direttamente una serie di titoli che torneremo a trattare in seguito, iniziando da Rise of the Tomb Raider. Abbiamo quindi ritenuto che fosse giusto cominciare dando uno sguardo allo spettacolare supporto HDR del gioco.

Digital FoundryI miglioramenti di Rise of the Tomb Raider su Xbox One X rispetto a PS4 Pro - articolo

Una cartina tornasole che mette in mostra la migliore versione console disponibile.

Negli ultimi due anni abbiamo analizzato Rise of the Tomb Raider in quattro diverse versioni e ora stiamo per aggiungerne una quinta, probabilmente l'ultima. Square Enix ha recentemente mostrato una demo giocabile del titolo su Xbox One X, il che per noi è stata la prima possibilità di confrontare il gioco con la versione per la console base di Microsoft e, ovviamente, con quella per PlayStation 4 Pro. In breve? Le prime impressioni suggeriscono che Xbox One X sia in grado di riprodurre una versione sensibilmente migliorata di un importante titolo di terze parti. La sequenza che abbiamo giocato appariva anche migliore della già eccellente versione per PS4 Pro.

Digital FoundryiPhone X: Apple ripropone sugli smartphone la tecnologia che ha fallito con Kinect - articolo

Il Face ID condivide il DNA dell'odiata camera dell'Xbox, e sembra che ci siano problemi simili.

Prima o poi, sapevamo che saremmo giunti a questo punto. Il nuovo iPhone X di Apple è il primo smartphone da $1000/£1000/€1189, che arriva con una serie di caratteristiche e tecnologie che abbiamo già visto nel settore gaming commerciale con vari livelli di successo. Il nuovo terminale monta un display HDR OLED che raggiunge lo stato dell'arte e offre capacità gaming a realtà aumentata, ma la vera star dello show è la camera frontale Face ID. Sì, incredibilmente la tecnologia alla base del Kinect è tornata, miniaturizzata e reindirizzata per nuovi scopi, ma basata sempre sugli stessi principi.

Digital FoundryEcco come sarebbe Uncharted: The Lost Legacy a 60fps - articolo

Il primo video del Digital Foundry in 4K HDR su PS4 Pro.

Uncharted: The Lost Legacy è uscito recentemente e vi vogliamo mostrare come siamo riusciti a spingere la presentazione del gioco ad un livello successivo, grazie a dei miglioramenti fatti alle nostre procedure di cattura video e ad alcuni utili strumenti in-game forniti dallo sviluppatore stesso. In questo articolo abbiamo inserito un video di Uncharted: The Lost Legacy che gira su PS4 Pro in 4K con HDR attivo e a 60 fps. Innanzitutto dobbiamo sottolineare che non si tratta di un gameplay in tempo reale, infatti, proprio come Uncharted 4, il titolo gira a 30fps, ma ad ogni modo, continua ad essere assolutamente fantastico.

primo precedente