Picture of Matthew Handrahan

Matthew Handrahan

Editor-in-Chief

Matthew Handrahan joined GamesIndustry in 2011, bringing long-form feature-writing experience to the team as well as a deep understanding of the video game development business. He previously spent more than five years at award-winning magazine gamesTM.

Featured articles

ArticoloL'industria videoludica italiana deve riconoscere il suo passato se vuole costruire un futuro - editoriale

Il pregiudizio culturale contro i videogiochi rimane forte in Italia, ma AESVI e la comunitÓ di sviluppatori hanno fatto grandi passi avanti nel percorso verso l'accettazione.

ArticoloNintendo: la strada per tornare al successo non Ŕ chiara - editoriale

Trascurare il 2016 per lanciare Zelda insieme a NX l'anno prossimo Ŕ la scelta giusta?

ArticoloMicrosoft: "stiamo facendo cose impossibili per le altre console" - articolo

Kudo Tsunoda ci spiega come Xbox One batterÓ PlayStation 4 col software e l'interazione coi PC.

ArticoloAtari: "Stavolta facciamo sul serio!" - articolo

Una delle aziende pi¨ storiche dell'industria Ŕ tornata ma riuscirÓ a concretizzare i suoi ambiziosi obiettivi?

Articolo╚ finita la festa per gli sviluppatori indie? - articolo

Saldi di Steam, Kickstarter falliti ed estinzioni di massa: il settore indie ha sofferto nel 2014.

ArticoloSteambox, Linux e il futuro dei videogiochi

Gabe Newell: il suo hardware e l'importanza di Linux.

Quattro chiacchiere con Tim Sweeney di Epic Games - intervista

"La grafica fotorealistica? Un problema".

ArticoloIl free to play e l'importanza dei contenuti

Riot Games, 22 Cans, Spicy Horse, EA e Cryptic Studios ci parlano della rivoluzione del free-to-play

ArticoloBrasile: il punto di non ritorno - articolo

Alla scoperta del paese che diventerÓ uno dei mercati trainanti dell'industria dei videogiochi.

ArticoloBethesda non si pone limiti

Pete Hines discute con noi del futuro che attende il publisher con Dishonored e The Elder Scrolls Online.

ArticoloFrank Gibeau: l'ordine, il caso e la nuova EtÓ dell'Oro

Il presidente di EA Labels tra la crisi attuale e l'hardware del futuro.