Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

BioWare difende Star Wars:The Old Republic

"La scommessa giusta per EA".

I co-fondatori di BioWare, Ray Muzyka e Greg Zeschuk, si sono detti delusi e dispiaciuti per gli attacchi portati qualche tempo fa a Star Wars: The Old Republic da un ex dipendente di EA, secondo il quale il gioco starebbe costando più di Avatar.

"È stato triste leggere queste cose", ha commentato Muzyka. Investiamo molto sulla qualità del lavoro, la prendiamo seriamente. Il team BioWare Mythic fa parte di BioWare. Conosco le persone che ci lavorano. La pensano esattamente come gli altri dirigenti di EA e di BioWare".

"Noi non commentiamo i rumor di persone che non sanno come stanno esattamente le cose. Ci preoccupiamo della qualità del lavoro. Cerchiamo di migliorare gli uffici e di sviluppare ottimi prodotti ma non si sa mai. Se l'attacco è anonimo non ci sono prove. Si può dire qualsiasi cosa o sbaglio?"

Secondo Muzyka e Zeschuk l'MMO The Old Republic è "un'opportunità incredibile", la "scommessa giusta per EA".

"Stiamo prendendo gli ultimi 15 o 20 anni di esperienza nello sviluppo di giochi e la stiamo affidando a persone di talento, con esperienza negli MMO e negli RPG. Sono orgoglioso del team, stanno lavorando duramente per dare vita a un ottimo gioco. Stanno prendendo gli elementi di maggior successo di altri MMO e li stanno unendo a quegli aspetti che hanno reso celebre BioWare quali storia e scelte".

"Si tratta di una grandiosa esperienza BioWare immersa in un contesto MMO, con un'ambientazione tratta da Star Wars. Sembrano fattori decisivi per il successo del gioco. In questo senso ci pare una decisione saggia".

A proposito dell'autore

Nicola Congia

Contributor

Commenti