Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Comparazione tecnica: Call of Duty: Black Ops PC

Scontro a fuoco tra i computer e le versioni console.

Call of Duty: Black Ops su console è un gran gioco e sotto molti aspetti l'edizione PC è significativamente la migliore. Avendo completato sia la versione PlayStation 3 che quella Xbox 360, abbiamo approcciato la nostra terza tornata di gioco un po' stanchi, leggermente sfibrati dopo tutti gli sforzi profusi nell'articolo Console War della scorsa settimana. Fortunatamente questa terza tornata non è stata in alcun modo pesante. Anzi si può dire che ci siamo tenuti il meglio per ultimo. Dando per scontato che abbiate una macchina sufficientemente potente, Black Ops su PC fornisce infatti una performance imbattibile.

La cosa migliore è che è possibile giocare al titolo senza alcuno dei compromessi visti nelle versioni console. A parte i miglioramenti visivi, la possibilità di giocare con mouse e tastiera aggiunge una nuova dimensione al gameplay, aumentando considerevolmente la precisione rispetto all'utilizzo del joypad. C'è anche il supporto al pad incorporato nella versione PC di Black Ops, il che rende i controlli effettivamente identici a quelli su Xbox 360, sebbene ci siano piccoli fastidi come il dover tornare al mouse per poter selezionare le opzioni nel menu di pausa.

Nell'articolo Console War di Black Ops abbiamo parlato di "60FPS percepiti", ossia di come nei giochi per console si possa ottenere un risultato più fluido e reattivo dei canonici shooter a 30FPS pur operando con un livello di performance non stabile. Abbiamo anche discusso della consuetudine dei giochi della serie COD a girare a risoluzioni inferiori agli standard HD per rendere possibile tale fluidità, con la versione Xbox 360 che gira a circa 1040x608 mentre quella PS3 si avvicina a 960x544. Dopo la pubblicazione del nostro articolo, abbiamo anche ricevuto dei commenti dai ragazzi di Treyarch, che ci hanno spiegato come sia stato difficile riuscire a far stare tutti i dati di gioco su DVD.

Caricando la versione PC, abbiamo la possibilità di effettuare un esperimento del tipo "cosa sarebbe accaduto se..": possiamo usare le texture al massimo dettaglio e far girare il gioco a 720p nativi per avere un'idea di come Black Ops sarebbe stato se le console avessero avuto un po' più di memoria e di potenza di calcolo. Questo ci permette anche di inquadrare meglio le differenze tra le versioni Xbox 360 e PS3, in termini delle loro differenti risoluzioni non-HD e del conseguente impatto sulla qualità globale dell'aspetto visivo.

Le differenze tra le versioni 'non-HD' di PS3 e Xbox 360 non sono poi così evidenti se confrontate all'edizione PC fatta girare a 720p con un MSAA a 2x. Utilizzate il bottone full-screen per la risoluzione a 720p o cliccate il link qui sotto per una finestra più grande.

La differenza è notevole. È chiaro che il gioco su PS3 è quello che tra tutti gira alla risoluzione più bassa, ma è pure evidente che la maggiore risoluzione su Xbox 360 non è neanche paragonabile al salto quasi generazionale verso i 720p nativi possibili su PC. È anche degno di nota il fatto che una grossa percentuale dei bug di rendering presenti nelle versioni PS3 e Xbox 360 sono praticamente scomparsi su PC.

Oltre ai benefici dell'aumento di risoluzione, notiamo anche altri elementi che si possono considerare punti fermi dell'edizione PC: le ombre hanno più sample, l'illuminazione appare applicata con un livello di precisione maggiore e le particelle sono distribuite in maniera più generosa lungo i livelli.

Naturalmente il PC è in grado di andare ben oltre la risoluzione a 720p. Il livello minimo di questi tempi in effetti è la 1280x1024, la risoluzione per un display LCD a 5:4 standard. Utilizzando un PC Core i7 che gira a 2.66GHz, insieme alla potenza di una NVIDIA GTX480, siamo stati in grado di far girare il gioco a 1080p con tutti i settaggi al massimo, incluso un impressionante MSAA a 16x (!). Anche se la differenza di dettaglio tra le versioni console e quella PC sta sostanzialmente nei 720p, il gioco entra in una nuova dimensione a risoluzioni più alte, nelle quali le texture più dettagliate riescono a risaltare come si deve.

Nel confronto tecnico di Modern Warfare 2 dell'anno scorso abbiamo parlato di come attivando le texture a qualità "extra" si desse alla versione PC un bel vantaggio in termini di dettaglio rispetto al gioco su console. In Black Ops la stessa opzione è presente ma è lecito dire che l'incremento in termini di qualità visiva è significativamente più alto.

A parte qualche piccola imperfezione occasionale, questi settaggi ci hanno permesso di ottenere 60 fotogrammi al secondo fissi, ed è a questo punto che l'immenso divario in termini di resa visiva rispetto alle versioni console si è manifestato. La campagna single player di Black Ops ha una buona grafica su console ma su PC la risoluzione superiore, il frame-rate più solido e l'incremento nella qualità delle superfici, si uniscono per creare un'esperienza che mette KO le controparti console.

A proposito dell'autore
Avatar di Richard Leadbetter

Richard Leadbetter

Technology Editor, Digital Foundry

Rich has been a games journalist since the days of 16-bit and specialises in technical analysis. He's commonly known around Eurogamer as the Blacksmith of the Future.

Commenti