Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Cuba contro Black Ops

Per l'attentato virtuale a Fidel Castro.

Sembra che il governo cubano non abbia preso troppo bene il tentativo di assassinio virtuale di Fidel Castro rappresentato in Call of Duty: Black Ops.

Secondo la Associated Press, in un articolo pubblicato su Cubadebate, si legge: "Quello che gli Stati Uniti non sono riusciti a fare in 50 anni cercano ora di farlo nella realtà virtuale".

"Questo nuovo videogioco è doppiamente perverso. Da una parte, glorifica gli attentati pianificati dagli Stati Uniti contro il leader cubano.. e dall'altra stimola atteggiamenti sociopatici nei bambini e negli adolescenti del Nord America".

La sequenza in questione si trova all'inizo di Call of Duty: Black Ops, dove il protagonista cerca di eliminare il giovane rivoluzionario Fidel Castro tra le vie di Havana. Il leader cubano è stato più volte protagonista di attentati dai quali è sempre sopravvissuto. Secondo Cuba, dietro molti di questi vi sarebbe il governo degli Stati Uniti.

A proposito dell'autore

Nicola Congia

Contributor

Commenti